AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùborsa

Nexi in calo, successo per bond ma prezzo sconta collocamento azioni

Collocato con successo convertibile da 1 miliardo di euro con scadenza 2028, pesa la contestuale vendita di azioni ordinarie per conto di una parte dei sottoscrittori del bond

di Andrea Fontana

default onloading pic
(REUTERS)

2' di lettura

Nexi scivola a 16 euro in Borsa, al'indomani del collocamento del prestito convertibile da 1 miliardo di euro con scadenza 2028. L'operazione, che servirà a finanziare il debito di Nets una volta completata l'acquisizione del gruppo danese, si è conclusa con successo, secondo quanto comunicato dalla società di sistemi di pagamento, ma a pesare sul titolo è la contestuale vendita di azioni ordinarie Nexi per conto di una parte dei sottoscrittori del bond, un'operazione curata dalle banche impegnate sul prestito che ha una funzione di copertura per gli investitori esposti sul bond. In particolare il collocamento azionario ha riguardato titoli esistenti per circa 200 milioni di euro ed è avvenuto a 16,10 euro, questo prezzo rappresenta uno sconto del 3% rispetto alla chiusura di Borsa di ieri. Le quotazioni attuali pertanto si sono allineate a questi valori.

Il prestito obbligazionario ha un prezzo di conversione di 24,5525 euro e, sottolinea Banca Akros, porterebbe all'emissione di circa 40 milioni di nuove azioni, pari al 6,5% del capitale pre acquisizioni di Nets e Sia. Ipotizzando la totale conversione del bond e il risparmio di oneri finanziari rispetto a un bond tradizionale (il prestito Nexi non pagherà interessi), gli analisti di Equita calcolano che l'effetto diluitivo sugli utili per azione di Nexi proforma per le fusioni con Nets e Sia sarà del 2% a fronte di una leva finanziaria al 2022 in discesa da 2 volte a 1,5 volte, come rapporto tra ebitda e indebitamento. La stessa casa di investimento riflette sui patti parasociali sottoscritti tra i soci Nexi e Sia a valle dell'accordo definitivo per l'aggregazione delle due società: secondo Equita, se è vero che Cdp ha facoltà di sottoscrivere un aumento di capitale di Sia in funzione poi della propria quota in Nexi (post fusione con Nets e Sia), non è da escludere che Cdp possa comprare direttamente azioni Nexi dai fondi di private equity che sono attualmente soci di riferimento della società quotata.

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti