startup

Nextdoor, il social network di quartiere raccoglie 123 milioni

di Luca Salvioli


default onloading pic

1' di lettura

Nextdoor, il social network di quartiere, annuncia un finanziamento da 123 milioni di dollari che porta la valutazione a 2,1 miliardi di dollari. Il funding si accompagna, ed è legato, a un’accelerazione nella crescita in Europa. Il round di finanziamento è guidato da Riverwood Capital, con la partecipazione di investitori esistenti come Benchmark, Tiger Global Management e Kleiner Perkins, e la nuova partecipazione di un grande asset manager globale. Il totale dei finanziamenti ricevuti, secondo quanto scrive Venture Beat, è di 600 milioni di dollari.

L’accelerazione in Europa
Chris Varelas, co-fondatore e managing partner di Riverwood Capital, entrerà a far parte del consiglio di amministrazione dell'azienda. Il finanziamento arriva in un momento di accelerazione della crescita dell'azienda. Nextdoor si allarga a Svezia e Danimarca, Paesi che si aggiungono all’attuale presenza negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, Francia, Paesi Bassi, Italia, Spagna e Australia. Oggi, comunica l’azienda, i vicini di oltre 236mila quartieri usano Nextdoor per «tenersi in contatto, informarsi e aiutarsi a vicenda nella vita di tutti i giorni».

Si rafforza il management
L’azienda ha assunto lo scorso autunno come cfo Sarah Friar, precedentemente responsabile finanziaria di Square, l’azienda guidata dal fondatore di twitter Jack Dorsey. Nextdoor è arrivata in Italia lo scorso autunno. È stata fondata a San Francisco nel 2010. È un social dedicato alla dimensione locale, di quartiere, quella che cerca di spingere anche Facebook con i gruppi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...