tlc

Niel riorganizza la quota nella «catena» di Iliad

di R.Fi.


default onloading pic
(Reuters)

1' di lettura

Xavier Niel, il fondatore e azionista di controllo di Iliad ha riorganizzato la sua quota, trasferendola quasi in toto a una nuova holding personale. Niel è sceso il 15 maggio scorso all’1,05% del capitale e al 2,02% dei diritti di voto di Iliad e contestualmente la società HoldCo ha comunicato di essere salita al 50,2% del capitale e al 48,02% dei diritti di voto di Iliad, per effetto dell’apporto delle relative azioni da parte di Niel, che controlla la holding al 100%. Niel ha anche comunicato di essere sceso al di sotto della soglia dei due terzi dei diritti di voto di Iliad, tramite le sue due controllate HoldCo e NJJ Holding. Ora Niel detiene complessivamente il 52,21% del capitale e il 50,96% dei diritti di voto di Iliad. Alla Borsa di Parigi il titolo Iliad ha messo a segno un rialzo del 2,72% a 145,40 euro, dopo avere aveva guadagnato oltre il 7% martedì sulla spinta delle dichiarazioni del presidente dell’Arcep, l’autorità di regolamentazione del settore delle tlc, che aprono la porta al consolidamento tra operatori.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...