La sentenza

Niente «causa di servizio» per il docente morto in classe per infarto

Secondo il Tar vanno provati specifici episodi di servizio risultati particolarmente gravosi, eccezionali ed esorbitanti rispetto agli ordinari compiti d’istituto

di Pietro Alessio Palumbo

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

Secondo il Tar Lazio-Roma (sentenza12323/2021) se il docente riporta un infarto cardiaco durante lo svolgimento del lavoro la famiglia non può chiedere il riconoscimento da “causa di servizio” della patologia che ha comportato la morte del congiunto. Il Tar capitolino tenuto conto della peculiare natura della patologia di cui trattasi ha ritenuto adeguatamente motivato il parere emesso dal Comitato di verifica secondo cui l'infarto in parola non può riconoscersi dipendente da fatti di servizio; non...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati