Mercato e Industria

Niente Ecotassa dal primo marzo per Ford Kuga

di Giulia Paganoni


default onloading pic

1' di lettura

L'ecotassa sulle auto più inquinanti entrerà in vigore dal primo marzo 2019 e sarà valida fino al 31 dicembre del 2021. Le tassazioni vedono quattro step: si parte dai modelli da un minimo di 1.000 euro perché emettono da 161 a 175 grammi di CO2 al km per poi passare ai 1.600 euro per le auto che emettono da 176 a 200 grammi di CO2 al km, ma l'imposta sale ai 2.000 euro per le emissioni tra 201 e 250 grammi di CO2 al km e fino a 2.500 euro quelle che emettono oltre 250 grammi di CO2 per km.
I costruttori si stanno adoperando per andare incontro agli acquirenti ma anche per loro non è semplice.
Un passo importante è stato mosso da Ford che il primo di febbraio ha aggiornato il listino di Kuga, modello che vanta un buon successo sul mercato italiano con 1.445 unità immatricolate nel solo mese di gennaio 2019 (dati Enrae). E, con riferimento alle emissioni di CO2, la Kuga è stata rivista ed è stato dimostrato, attraverso una nuova valutazione da parte degli enti competenti, che nessuna motorizzazione pagherà l'Ecotassa in quanto al di sotto del limite dei 160 grammi di CO2 per chilometro.
Infatti, dalla motorizzazione 1.5 Ecoboost al 2.0 TDCi le emissioni sono comprese tra i 137 e i 160 g/km di CO2.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti