Dl Cura Italia

Indennità di 600 euro agli agenti di commercio

Il ministero dell’Economia chiarisce che avranno accesso al bonus per autonomi, liberi professionisti e stagionali

di Giorgio Pogliotti

default onloading pic
(Claudia Greco / AGF)

Il ministero dell’Economia chiarisce che avranno accesso al bonus per autonomi, liberi professionisti e stagionali


2' di lettura

Gli agenti di commercio sono inclusi nella platea dei beneficiari dell'indennità di 600 euro destinata dall’articolo 28 del decreto legge “Cura Italia” a autonomi, liberi professionisti , stagionali, operai agricoli e lavoratori dello spettacolo.

Il Mef cambia impostazione a 360 gradi
Il chiarimento arriva dal ministero dell’Economia, che sul sito ha pubblicato le Faq sull’applicazione del Dl, ponendo il quesito se hanno diritto all’indennità gli agenti di commercio che, oltre all’iscrizione all’Ago (assicurazione generale obbligatoria) hanno l’obbligo di essere iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria come l’Enasarco. In un primo tempo il Mef li aveva esclusi, spiegando che l’indennità di 600 euro «riguarda solo coloro che non siano iscritti alle altre forme previdenziali obbligatorie», includendoli alla fine tra i percettori del reddito di ultima istanza.

Chiarimento chiesto dalle organizzazioni di categoria
Erano state Fnaarc Confcommercio, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, UILTuCS Uil, Ugl, Usarci a sollecitare un chiarimento con una lettera inviata al premier Giuseppe Conte e al ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, evidenziando da subito dubbi nell'interpretazione letterale del decreto legge “Cura Italia” che «potrebbe portare ad escludere la categoria dal beneficio dell’indennità di 600 euro».

Le stesse organizzazioni di categoria avevano poi evidenziato di aver ottenuto un «importante riscontro», perchè in «una dichiarazione video il sottosegretario al Mef Cecilia Guerra ha confermato che gli agenti iscritti sia all’Ago sia all’Enasarco potranno accedere all'indennizzo dei 600 euro». Le sigle di categoria avevano commentato: «l’intervento del sottosegretario Guerra rimuove ogni dubbio d’interpretazione e contribuisce a restituire un po’ di fiducia a una categoria già fortemente penalizzata dalle misure di contenimento della diffusione del Covid-19».

Per approfondire:
Tridico (Inps): «Pensioni, liquidità certa. Nessun problema per i pagamenti»
Cura Italia: tutte le misure per famiglie, lavoratori, imprese e sanità

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...