urne aperte il 23 febbraio

Nigeria, elezioni rinviate di una settimana a poche ore dal voto


Nigeria: voto presidenziali spostato al 23/2

1' di lettura

La commissione elettorale nigeriana ha rinviato il voto per le elezioni presidenziali da oggi al 23 febbraio perché i materiali elettorali non sarebbero stati consegnati in alcune aree del Paese. Il presidente della Commissione, Mahmood Yakubu, ha dato la notizia dello spostamento a cinque ore dall’inizio del voto nel paese più popoloso dell’Africa, la più grande democrazia del continente. «È stata una decisione difficile da prendere - ha fatto sapere la Commissione - ma necessaria per il successo delle elezioni e il consolidamento della nostra democrazia». Nel 2015, la Nigeria ha ritardato le elezioni di sei settimane.

Nigeria, elezioni rinviate al 23 febbraio

Nigeria, elezioni rinviate al 23 febbraio

Photogallery42 foto

Visualizza

Il rinvio è stato annunciato poco prima dell’apertura dei seggi elettorali, e molti cittadini avevano già fatto ritorno nelle proprie città d’origine per poter votare. I due principali partiti politici candidati hanno protestato contro la riprogrammazione last minute del voto. Secondo l’Associated Press, il partito che sostiene il principale sfidante dell’opposizione, Atiku Abubakar, ha accusato il presidente in carica Muhammadu Buhari di aver rinviato il voto con l’obiettivo di assicurare una bassa l’affluenza alle urne.

Sono più di 84 milioni gli elettori chiamati al voto in Nigeria, dove già nel 2015 le elezioni presidenzili erano state rinviate di un mese per ragioni di sicurezza a causa di alcune minacce degli estremisti islamici.

Il Segretario di Stato americano Michael Pompeo ha parlato venerdì scorso con Buhari e Abubakar, dicendo loro che «lo svolgimento delle elezioni è fondamentale per il futuro della democrazia in Nigeria e in tutta l’Africa».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...