Alte prestazioni

Nightography, la sfida dei nuovi smartphone: scattare immagini notturne perfette

Debutta la serie Galaxy S22 e segna una svolta radicale nella possibilità di ottenere fotografie e video di qualità pro anche al buio ad alti livelli di zoom.

di Mario Cianflone

5' di lettura

Nightography . È questa la parola chiave, la password per decifrare i nuovi smartphone Samsung della serie Galaxy S22, lanciata in questi giorni nel classico periodo tra febbraio e marzo in cui ogni anno il brand coreano, per tradizione, svela i suoi device top di gamma.

Torniamo però alla nightography. Cosa vuol dire? Semplice: è la capacità di scattare foto di notte, perché si sa che molte delle cose migliori accadono dopo il tramonto. E in effetti dove poteva la tecnologia della smartphone photography trova spunti ed elementi di innovazione? Ovviamente al buio dove il gap con le reflex era incolmabile, ma nessuno (o quasi) va a un party di sera con la Dslr a tracolla. E visto che lo smartphone è lo strumento per la condivisione, a volte eccessiva e compulsiva, ecco che la nightography ci permette di instagrammare i nostri momenti al buio (e anche quelli bui.

Loading...

I nuovi S22, S22+ e S22 Ultra (ci sono tre modelli di cui quello top che, come vedremo è un Note, sotto mentite spoglie) sfruttano ottiche di nuova concezione, sensori con pixel più grandi per catturare più luce e soprattutto algoritmi di fotografia computazionale per ottenere scatti e video di qualità pro anche di notte ad alti livelli di zoom. Ad esempio la tecnologia video, Auto Framerate, imposta la velocità f/s in funzione dell’ambiente circostante mentre gli algoritmi di Super Night Solution eliminano il rumore in ogni fotogramma. E per attenuare i riflessi (il famoso Lens Flare, fastidioso se non voluto come effetto) c’è una innovazione battezzata Super Clear Glass e Lens.

Partendo dal modello top, il Galaxy S22 Ultra, in pratica è un “Note” sotto mentite spoglie. Infatti come il famoso smartphone che ormai pare essere stato messo in cantina, almeno a livello di nome, offre la famosa S-Pen che, da quanto dice il produttore coreano, è la migliore che abbia mai prodotto, vista la latenza minore del 70% rispetto al modello precedente. Come specifica Samsung il Galaxy S22 Ultra combina le migliori caratteristiche dei suoi fratelli minori, ma in più aggiunge alcune caratteristiche uniche. A cominciare dall'ampio display da 6,8 pollici con risoluzione Edge QHD, che mette sul piatto anche un refresh rate da ben 120Hz, che impostando la modalità “gioco” arriva fino a 240Hz. Questo display ha ottenuto anche la certificazione da VDE Germania per il 100% di Mobile Color Volume nella gamma di colori DCI-P3, il che significa che immagini e colori risultano sempre vividi a prescindere dalla luminosità. Da sottolineare che questo schermo raggiunge l'incredibile luminosità di 1.750 nits.

Sotto la scocca, per la prima volta realizzata in Armor Aluminium, batte un processore Exynos 2200 che il primo realizzato a 4 nanometri per uno smartphone. Ampia come sempre la memoria, che varia da 128 GB fino a 1 TB, ma per dirla tutta la versione da 128, per un modello che si pone al top del top del mercato, non è da prendere in considerazione, vista anche l'esigua differenza di prezzo con le altre versioni. La memoria RAM a disposizione è pari 12 GB, e questa è una delle caratteristiche più controverse visto che era quasi certo che almeno per le versioni da 1 TB e 512 Gb dovessero essere abbinati 16 GB. Chip shortage, recupero margini su funziono non cruciali? Non lo sappiamo ma su uno smartphone da 1.700 euro non ci aspettiamo risparmi anche se Apple ci ha abituati a prezzi alti e dotazione hardware essenziale.

Quanto al comparto ottiche con quattro obbiettivi che fuoriescono dalla scocca (qui troviamo la principale differenza con il precedente S21 Ultra) troviamo una fotocamera da 12MP Fotocamera Ultra grandangolare, un’ottica grandangolare da 108 MP, un teleobiettivo da 10MP co m zoom ottico 3X, un altro “tele” da 10MP con zoom ottico 10X.

La connettività vede la presenza del nuovo standard Wi-Fi6E che è fino a due volte più veloce del Wi-Fi6. Il tutto viene alimentato da una batteria da 5.000 mAh, con ricarica veloce da 45W con cavo (non incluso) che scende a 15W se si utilizza un caricabatterie wireless.

Per avere tra le mani il nuovo Galaxy S22 Ultra bisogna, come sempre, essere pronti a un bell'esborso. Si parte da 1.280 euro per la versione 12/128 per salire di 100 euro per quella da 12 GB di memorie a 256 GB di spazio di archiviazione. Il modello che sembra più interessante è quello 12/512 che costa 1.490 euro. Il non plus “ultra” è la versione da 1 TB sempre con 12 GB di memoria che costa 1.690 euro.

Ultimo ma non per questo poco importante è la gamma di colori: bianco, nero, borgogna, verde, oltre agli esclusivi azzurro, rosso e grafite (disponibili solo se si compra sul sito di Samsung).

I Galaxy S22 e S22+

Tutti coloro che non vogliono uno smartphone grande come S22 Ultra e voglio anche spendere meno (magari preferiscono portabilità e la penna S-Pen non è nelle priorità) possono optare per Galaxy S22 ed S21+. Questi modelli anche nel linguaggio stilistico con gli angoli arrotondati sono più vicini agli stilemi classici della serie Galaxy S.

I due device offrono nel comparto fotografico la funzionalità Nightography e la tecnologia Adaptive Pixel che permettono ai sensori, più ampi del 23% rispetto alla serie S21, di catturare più luce per offrire immagini con dettagli e colori di alta qualità anche se si scatta al buio.

Galaxy S22 ed S22+ si differenziano tra di loro principalmente per la dimensione del display e della batteria. Galaxy S22 offre un display da 6.1 pollici FHD Dynamic Amoled mentre S22+ dispone di una versione da 6.6 pollici Per entrambi si parla di un refresh rate da 120Hz e tecnologia Vision booster che regola automaticamente il display in base alla luminosità circostante. Cambia la luminosità che per S22 ha un picco di di 1.300nit, mentre S22+ arriva fino a 1.750 nit. Il comparto fotografico, comune ai due modelli si compone di una fotocamera ultra-grandangolare da 12MP, una grandangolare da 50MP, un teleobiettivo da 10MP con zoom ottico 3x e una fotocamera frontale da 10MP. Entrambi i modelli montano il processore Exynos 2200 e vengono proposti in due versioni: 8 Gb di memoria con 128 o 256 Gb di spazio di archiviazione. Differenze, come detto per quanto riguarda la batteria: il Galaxy S22 ne monta una da 3.700 mAh mentre il modello S22+ una da 4.500 mAh. Entrambi dispongono della ricarica veloce a 45W, ma anche in questo caso alimentatore e cavo sono da acquistare separatamente. Altra piccola differenza tra i due modelli riguarda la presenza del Wi-Fi 6E solo sul Galaxy S22+, mentre il piccolo della famiglia si deve “accontentare” del Wi-Fi 6.

Galaxy S22 e Galaxy S22+ saranno disponibili in quattro colorazioni: Phantom Black, Phantom White, Green, e Pink Gold. Galaxy S22+ costa nella versione da 8GB + 128GB di 1.080 euro, il prezzo sale 1.130 euro se si sceglie di avere 256GB di spazio storage. Galaxy S22 costa un poco meno: 880 euro per la versione da 8GB + 128GB e 930 euro per quella con 256 GB.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti