classifica brand Finance

Nike, H&M e Zara i fashion brand dal valore più alto. Gucci primo degli italiani, (quasi) tutti in ascesa


default onloading pic

2' di lettura

Nike, H&M e Zara sono i tre brand di moda dal valore più alto al mondo nel 2018: il podio è lo stesso del 2017, secondo Brand Finance, società di consulenza britannica, che ha stilato la classifica dei primi 50 marchi del settore fashion per valore. Per farlo, Brand Finance ha usato una metodologia chiamata “Royalty Relief”, che determina il valore che un’azienda pagherebbe per dare in licenza il suo marchio se non ne fosse la proprietaria.

Nike resta al primo posto, anche se il suo valore è passato dai 31,7 miliatdi del 2017 ai 28 del 2018. Il calo, seppure molto più contenuto, ha riguardato anche il gigante svedese del fast fashion H&M, passato da 19,1 a 18,9 miliardi, mentre il concorrente Zara, marchio del gruppo spagnolo Inditex, ha registrato un aumento da 14,3 miliardi di dollari ai 17,4 di quest’anno.

Al quarto posto resta Adidas (in aumento da 10,1 a 14,2 miliardi) e al quinto si trova il primo brand di lusso, Hermès (da 8,3 a 11,3 miliardi), che infatti ha appena divulgato un ottimo bilancio 2017, con ricavi in crescita del 7% a 5,55 miliardi di euro. Seguono Louis Vuitton, Cartier e il primo italiano della lista, Gucci, che si posiziona all’ottavo posto con 8,5 miliardi, guadagnando una posizione rispetto al 2017.

La top ten si chiude con Uniqlo e Rolex, entrambi in calo. Dei 50 brand la maggior parte, 23, hanno visto aumentare il loro valore, mentre 10 sono stabili e 7 in calo.

Nel segmento lusso, Hermès ha scavalcato Louis Vuitton, e Cartier è passato dalla 10ma alla settima posizione. Il salto più alto però l’ha fatto Dior, passato dalla 26esima alla 16esima posizione. Lo scivolone più ampio, invece, è stato quello di Gap, passato dal 27esimo al 37esimo posto.

Oltre a Gucci, gli italiani nella top 50 sono otto: Prada (al 18° posto), Armani (20), Ray Ban (brand del gruppo Luxottica, 22esimo), Bulgari (30), Moncler (35), Ferragamo (38), Bottega Veneta (40), Valentino (41). Moncler e Valentino sono delle new entry, tutti gli altri sono in ascesa tranne Prada e Armani, stabili.

La nazione che conta più marchi in classifica sono gli Stati Uniti (15, ma quasi tutti in calo tranne Coach, Tiffany e Polo Ralph Lauren). Segue l’Italia e la Francia con cinque, che chiude la lista con Saint Laurent al 39esimo posto. (Ch.B.)

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti