Usa

Nike, settimana extra di ferie ai dipendenti contro lo stress da pandemia

I conti della multinazionale dell’abbigliamento sportivo vanno a gonfie vele, da qui la scelta di «premiare» i dipendenti della sede centrale in Oregon

La sede della Nike in Oregon

2' di lettura

Il personale della sede centrale della Nike in Oregon ha ottenuto una settimana di riposo per sostenere la propria salute mentale, in vista del ritorno in ufficio a settembre.
Da lunedì 31 agosto a venerdì 3 settembre, l’azienda statunitense si «spegnerà» per consentire ai dipendenti una pausa ristoratrice dopo un anno difficile. Lo rivela la Bbc. «Prendetevi il tempo per rilassarvi, distrarvi e trascorrere del tempo con i vostri cari», ha detto il manager responsabile del marketing Matt Marrazzo in un messaggio invato al personale. Sempre più dipendenti riferivano di sentirsi esauriti dal protrarsi della pandemia.

Molte grandi aziende statunitensi come Apple, Uber e la banca Wells Fargo hanno ritardato i piani per il rientro in ufficio, mentre le infezioni aumentano in tutti gli Stati Uniti.Facendo l’annuncio di Linkedin della scorsa settimana, il signor Marrazzo ha detto al personale di Nike «Non lavorate», aggiungendo che l’anno scorso era stato «duro» e tutti insieme stavano «vivendo un evento traumatico». Tutto il personale di Bumble si è preso una settimana di ferie per rilassarsi. Citigroup invita il personale a fare a meno di Zoom il venerdì. «In un anno diverso da qualsiasi altro, prendere tempo per il riposo e il recupero è la chiave per fare bene e rimanere sani di mente. Non è solo una settimana di riposo per un team di lavoro, è il riconoscimento del fatto che possiamo dare priorità alla salute mentale e continuare a lavorare», ha spiegato il capo di Nike. La scelta riflette anche il fatto che Nike, per paradosso, ha avuto un anno di grande successo di vendite in aumento. E le azioni sono in crescita del 20%. Bumble, l’app di incontri in cui le donne fanno la prima mossa, ha detto ai suoi 700 dipendenti di tutto il mondo di spegnere e concentrarsi su se stessi nel mese di giugno .Un alto dirigente ha rivelato su Twitter che la decisione apparteneva alla fondatrice Whitney Wolfe Herd, «avendo correttamente intuito il nostro burnout collettivo».

Loading...

.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti