auto

Nio decolla in Borsa, la Tesla cinese stupisce con la nuova berlina ET7 e le batterie più potenti

Il produttore di Shanghai ha notevolmente sovraperformato la concorrenza dopo la presentazione di una berlina di lusso e di un pacco batteria di volume più potente che fa sfigurare l’autonomia della Model 3 di Tesla

(AFP)

2' di lettura

Nio, la Tesla cinese, non finisce di stupire. Il titolo oggi lunedì 11 gennaio è salito del 14% portando la capitalizzazione di mercato a 104 miliardi, ben più degli 80 di Volkswagen, più di Gm e Ford messe assieme, quasi tre volte la nascitura Stellantis (Psa e Fca). E allora si capiscono meglio gli allarmi lanciati più volte dal ceo della casa di Wolfsburg, Herbert Diess, che anche nelle più recenti interviste ha sottolineato come il mercato abbia inquadrato un gigante come Vw nelle categoria «old auto». Il nuovo, la capacità di innovare e competere, nonostante investimenti ingenti e competenze indiscusse, sta altrove. A Palo Alto e Shanghai, per esempio.

A cosa si deve esattamente la performance di Nio? Il produttore cinese di auto elettriche ha impressionato gli analisti dopo la presentazione di una berlina di lusso e di un pacco batteria di volume più potente che fa sfigurare l’autonomia della Model 3 di Tesla.

Loading...

Le azioni Nio sono salite fino al +14% a 67 dollari al Nasdaq (per poi ritracciare a +8%), mentre la maggior parte degli altri titoli del settore è diminuita, incluso il leader di mercato Tesla (-4,6%). La capitalizzazione di mercato del player cinese è arrivata fino a 104 miliardi di dollari per poi tornare sotto i 100.

La nuova berlina, chiamata ET7, è stata lanciata sabato all'evento annuale “Nio Day” a Chengdu. Il prezzo partirà da 448.000 yuan (69 mila dollari), escluse le sovvenzioni governative, e le consegne inizieranno dal primo trimestre del 2022. È la prima berlina in assoluto della società (il che rende ancora più stupefacente la performance), ed è anche vista come una potenziale rivale diretta della Tesla Model 3.

L'analista di Wedbush, Daniel Ives, ha affermato che la «star dello spettacolo» era piuttosto la tecnologia delle batterie. Insieme al pacco batteria di volume più grande che può migliorare l'autonomia di guida, Nio ha anche introdotto un sistema di autopilota aggiornato e la possibilità di cambiare la batteria del proprio veicolo piuttosto che ricaricarla. «Nio ha introdotto un pacco batteria più potente da 150 chilowattora - un miglioramento rispetto al pacco batteria da 100 kWh lanciato dalla società a novembre - che darà ai veicoli di Nio un'autonomia dichiarata di 625 miglia (oltre mille chilometri)», ha scritto Ives in una nota. Il modello base della Model 3 di Tesla può viaggiare per 263 miglia (423 chilometri) con una singola carica.

Per approfondire

Nio collabora con Mobileye per la guida autonoma di livello 4 in Cina

Leggi il servizio

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti