Auto

Nissan Juke, cambiamento totale ma la personalità originale resta

di Massimo Mambretti


default onloading pic

3' di lettura

L

’originalità della linea è l’unico reale punto di contatto fra la nuova e la vecchia Juke. Tutto il resto è nuovo, compreso lo stile delle vesti che si definisce secondo gli attuali canoni Nissan. D’altronde, non poteva essere diversamente. Infatti, se è vero che la marcata originalità della precedente Juke portava ad amarla o a odiarla senza compromessi, è altrettanto vero che questo fattore ha contribuito ad attirare continuamente interesse ed è stato mantenuto inalterato per quasi un decennio. Quindi, un po’ paradossalmente, è solo è il ciclo vitale da record per un modello di questo millennio che genera la discontinuità fra le due generazioni della Juke. Un fattore ben percepibile visivamente e ben ravvisabile quando si viaggia o si guida la nuova edizione, come abbiamo fatto sulle strade attorno alla capitale della Catalogna.

A livello funzionale è più la crescita del passo di 10 centimetri portato in dote dall’architettura Cmf-b dell’Alleanza Renault Nissan che ha debuttato con l’attuale Clio che quella della lunghezza da 4,14 a 4,21 metri che pone un abitacolo ben vivibile, anche posteriormente, sotto le vesti della nuova Juke. Le quali, dal conto loro, si definiscono in un susseguirsi di superfici tese anziché morbide come quelle della precedente Juke ma che integrano ancora una fanaleria anteriore su due livelli sebbene a Led, un padiglione sempre spiovente ma ora fluttuante e marcati muscoli sulle fiancate.

L’upgrading dell’ampiezza dell’abitacolo è accompagnato sia da una presentazione gradevole, tanto per lo stile quanto per la buona qualità della finitura, sia da un’atmosfera moderna, sulla quale si riflette anche il display touch da 8,0” del nuovo sistema d’infotainment. Quest’ultimo è di serie a partire dal secondo livello di allestimento e offre una connettività estesa, dovuta tanto ad Apple CarPlay e Android Auto entrambi attivabili istantaneamente quanto alla funzione hotspot, alla possibilità di far dialogare da remoto la vettura con lo smartphone e di tenere sotto controllo tragitti e velocità se la si affida ad altri. C’è, poi, un altro display da 4,0” o 7,0” (secondo la versione) sistemato tra gli strumenti analogici che fornisce indicazioni di marcia.

Inoltre, le Juke degli allestimenti top di gamma possono essere equipaggiate, con 600 euro in più, anche con l’inedita versione Plus del sistema Bose Personal con otto altoparlanti di cui quattro inseriti nei poggiatesta anteriori per diffondere il suono a 360 gradi.

L’evoluzione del crossover giapponese è evidente anche nella volumetria del bagagliaio: 422 litri, un valore da auto media da famiglia che ne dà la misura della versatilità.

Completati i capitoli viaggiare e usare la nuova Juke, passiamo a quello guidare che poggia non solo sull’architettura Cmf-b ma anche su un nuovo motore, che sino all’avvento di proposte elettrificate sarà l’unico disponibile. Si tratta del tre cilindri turbo a iniezione diretta di benzina di 1 litro con 117 cv, che in casa Nissan ha debuttato qualche mese fa con la Micra e che deriva dal quattro cilindri sviluppato dall’Alleanza franco-giapponese con il gruppo Daimler. Abbinabile sia al cambio manuale a sei marce sia a quello a doppia frizione con sette rapporti, a dispetto dell’elevata potenza in rapporto alla cilindrata questo motore non ha un carattere vivace, ma garantisce apprezzabili prestazioni (180 km/h, 0-100 in 10”4 e 16,6 km/litro) sostenute dall’erogazione regolare e da progressioni che non fanno latitare il brio quando lo si sollecita. Dal posto guida, al quale ci si accomoda bene grazie all’avvento della regolazione telescopica del volante, la Juke si fa apprezzare per il comportamento composto e la maneggevolezza, sulla quale si fa valere anche la suite di Adas che include il Trace Control che favorisce la corretta percorrenza delle curve, oltre che per il confort generale.

La nuova Juke è in vendita negli allestimenti Visia, Acenta, Business, N-Connecta, n-Designe Tekna a prezzi che vanno da 20 a 27mila euro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...