Elettrificazione

Nissan, piano Ambition da 18 miliardi $. Entro il 2028 le batterie a stato solido

Il costruttore giapponese lancerà 23 nuovi modelli dei quali 14 full electric anticipati per ora da quattro concept. Molti dei quali saranno equipaggiati con le nuove batterie alla stato solido

di Corrado Canali

3' di lettura

Nissan e una nuova visione a lungo termine per la mobilità del futuro, ma non solo. Ecco la filosofia alla base del piano Ambition 2030 col quale il costruttore giapponese parte integrante dell'Alleanza sia con la Renault che con Mitsubishi intende rispondere alle nuove esigenze ambientali e anche per diventare 100% sostenibile. Con questa visione, Nissan punta a costruire anche attraverso delle nuove collaborazioni con gli alleati, ma non soltanto, un innovativo ecosistema di tipo intelligente che si basa su una mobilità integrata. Da verificare se l’ambizioso programma verrà effettivamente realizzato e se nei tempi previsti. La Borsa ha risposto vendendo (-5,63%) a fronte di una performance nel 2021 ancora positiva (+7,32%).

Ventitré nuovi modelli e molte innovazioni tecnologiche

Nei prossimi dieci anni, Nissan lancerà veicoli elettrificati e introdurrà innovazioni tecnologiche, espandendo le sue attività a livello globale. La visione supporta l’obiettivo di Nissan di proporsi come brand a emissioni zero per tutto il ciclo di vita dei suoi prodotti entro l’anno fiscale 2050. Col nuovo piano, dunque, Nissan intende guidare la nuova era dell’elettrificazione, ma nello stesso tempo perseguire le future opportunità di business che ci saranno.

Loading...

Il piano è supportato da un investimento importante

Tra i primi pionieri dei veicoli elettrici, Nissan ha da tempo democratizzato i veicoli a batteria e ha investito nella realizzazione di infrastrutture di ricarica e gestione dell’energia. Ponendo l’elettrificazione al centro della strategia a lungo termine Nissan per il nuovo Ambition 2030, ha come obiettivo di accelerare l’elettrificazione della sua gamma di modelli e il tasso di innovazione tecnologica con investimenti pari a 2 trilioni di yen (17,6 miliardi di dollari) nei prossimi cinque anni.

Lo scopo è migliorare le vendite del 75% in Europa

L'obiettivo è offrire una gamma diversificata di 23 nuovi modelli elettrificati, 15 dei quali elettrici entro il 2030, con un mix di elettrificazione di oltre il 50% a livello globale attraverso i marchi Nissan e Infiniti. Così facendo il costruttore giapponese punta ad aumentare in misura molto consistente le sue vendite di veicoli elettrici il 2030 di oltre il 75% in Europa, ma anche del 40% sia in Cina che negli Stati Uniti e in aggiunta anche del 55% sul mercato giapponese.

Quattro concept che anticipano i modelli di serie

Nissan nell’occasione ha poi presentato anche tre nuovi concept car che punteranno ad offrire delle esperienze di guida migliorate attraverso un packaging tecnologico di livello. Questi concept mettono in mostra le potenzialità che Nissan potrà offrire attraverso un’ampia gamma di nuovi veicoli ed ecosistemi avanzati. L’obiettivo di Nissan è anche quello supportare un maggiore accesso a una mobilità sostenibile sia sicura che entusiasmante.

Ecco come si chiamano e cosa offriranno

Si tratta dei Nissan Chill-Out, Max-Out, Surf-Out e Hang-Out. Il primo prende la forma di un concept elegante che utilizza la piattaforma CMF-EV di Nissan e ha una finitura bicolore argento e nera. La Max-Out è molto diversa ed è un concept convertibile con due posti che è stato progettato per offrire un confort di livello. In particolare il Surf-Out è un pick-up elettrico progettato per offrire anche buone prestazioni fuoristrada. Infine il concept Hang-Out è stato progettato con un grande spazio abitativo, un pavimento piatto e posti mobili.

Nuove batterie allo stato solito entro il 2028

Per fare progressi nella mobilità del futuro, Nissan continuerà a sviluppare le tecnologie per le batterie agli ioni di litio e a introdurre la tecnologia senza cobalto per ridurre i costi del 65% entro l’anno fiscale 2028. Nissan ha previsto di lanciare i veicoli elettrici con le sue batterie a stato solido entro il 2028 e a preparare un impianto pilota a Yokohama già entro il 2024. Con l’introduzione delle nuove batterie, Nissan sarà di conseguenza in grado di riuscire ad espandere la propria gamma di veicoli elettrici in tutti i segmenti del mercato offrendo sia prestazioni migliori che riducendo il tempo di ricarica di un terzo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti