PROFESSIONI

No all’abilitazione di perito industriale con il vecchio diploma di geometra

La Cassa geometri ha presentato ricorso contro l’inserimento dei professionisti geometri tra i soggetti interessati a prendere l’abilitazione di perito industriale

di Federica Micardi

(Makeev Petr - stock.adobe.com)

1' di lettura

Il diploma di geometra del vecchio ordinamento non consente di partecipare all'esame di perito industriale; è quanto ribadisce il Tar Sicilia, sezione di Catania, con la sentenza 381 del 9 febbraio 2021. A presentare ricorso la Cassa italiana di previdenza ed assistenza dei geometri liberi professionisti che ha impugnato il provvedimento di ammissione e quello di superamento delle prove, relativi all'inserimento di professionisti geometri tra i soggetti autorizzati a prendere parte all'esame di abilitazione alla professione di Perito Industriale e Perito Industriale Laureato.

Secondo il presidente della Cassa geometri Diego Buono, il Tar Sicilia ha avvalorato l'orientamento del Miur, il ministero dell’Università e della ricerca, che non ha mai affermato che i diplomi di geometra vecchio ordinamento potessero costituire titolo valido per l'accesso all'esame di Stato da perito; il Miur, ricorda Buono , si è limitato a sostenere che i nuovi diplomi, all'interno dei quali sono confluiti i vecchi percorsi scolastici da perito e geometra, consentono l'accesso alla professione di perito.

Loading...

Diego Buono sottolinea, inoltre, che «con questa sentenza il giudice amministrativo ha legittimato l'agire della Cassa geometri a tutela della tenuta del sistema e a baluardo del delicato equilibrio tra percorso di studi ed esame di abilitazione all'attività professionale, che viene confermato come unico strumento per tutelare la specificità delle singole professioni».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti