cassazione

No al licenziamento per la «dritta» al collega su come mettere fuori uso l’auto aziendale

È solo un cattivo consiglio il suggerimento di mettere lo zucchero nel serbatoio e non prova l’adesione al piano

di Patrizia Maciocchi

default onloading pic
(AdobeStock)

È solo un cattivo consiglio il suggerimento di mettere lo zucchero nel serbatoio e non prova l’adesione al piano


1' di lettura

Il suggerimento di mettere dello zucchero nel serbatoio dell’auto aziendale, dato al collega che voleva rompere la macchina per averne una nuova, non basta affermare l’esistenza di una condivisione del piano e dunque per mettere alla porta entrambi i lavoratori. La Corte di Cassazione (sentenza 16928) considera troppo severa la massima “punizione” che può essere inflitta ad un dipendente, e ne conferma l’illegittimità. A portare il consigliere davanti ai giudici era stato il contenuto di una conversazione telefonica, nel corso della quale i due colleghi, entrambi guardie giurate, avevano affrontato l’argomento macchina di servizio.

La sentenza

Visualizza

Il danneggiamento del bene aziendale

Solo uno era però insoddisfatto della sua auto e aveva pensato che renderla inutilizzabile, fosse una buona soluzione per averne una nuova. L’idea “incriminata” era stata suggerita dall’amico. Il risultato però non era stato proprio quello sperato: di nuovo poteva esserci solo un posto di lavoro se l’avessero trovato. Per la società, infatti, entrambi dovevano essere considerati responsabili dell’accordo illecito, per danneggiare un bene aziendale. L’autore della “trovata” lo era almeno sul piano morale. E, ad avviso della ricorrente aveva sbagliato la Corte d’appello nell’annullare il licenziamento, la cui validità era invece stata confermata in primo grado. I giudici territoriali avevano, infatti, considerato la “dritta” semplicemente un consiglio disdicevole. La Cassazione è d’accordo e parla di cattivi consigli che, comunque, non provano un accordo tra i due e la condivisione di un piano che rientrava solo nell’interesse del guidatore insoddisfatto del suo mezzo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti