verso l’assegnazione

Nobel della letteratura, vi ricordate gli italiani che lo hanno vinto?

Facciamo un test in attesa di di conoscere il vincitore per il 2018 (l’anno scorso non venne infatti assegnato per lo scandalo di molestie sessuali che aveva coinvolto l'Accademia Svedese) e il vincitore per il 2019

di Serena Uccello


default onloading pic
(Afp)

2' di lettura

Partiamo con il primo indizio: sono sei. Un altro indizio: il primo italiano a vincerlo fu nel 1906 Giosué Carducci, l’ultimo nel 1997 Dario Fo? È chiaro che stiamo parlando del Premio Nobel che quest’anno vedrà ben due assegnazioni. Ma in attesa di conoscere il vincitore per il 2018 (l’anno scorso non venne infatti assegnato per lo scandalo di molestie sessuali che aveva coinvolto l'Accademia Svedese) e il vincitore per il 2019 proviamo a fare un test: vi ricordare gli italiani che lo hanno vinto?

LEGGI ANCHE / Kazuo Ishiguro vince il Premio Nobel per la Letteratura 2017. «Mix di Austen, Kafka e un po' di Proust»

L’accademia ha riconosciuto il talento dei nostri scrittori per sei volte dunque: dopo Carducci a cui il riconoscimento è stato assegnato per «non solo in riconoscimento dei suoi profondi insegnamenti e ricerche critiche, ma su tutto un tributo all'energia creativa, alla purezza dello stile ed alla forza lirica che caratterizza il suo capolavoro di poetica», a riceverlo nel 1926 è stata una donna (l’unica), Grazia Deledda, con questa motivazione: «Per la sua ispirazione idealistica, scritta con raffigurazioni di plastica chiarezza della vita della sua isola nativa, con profonda comprensione degli umani problemi».

Usa, morta Premio Nobel per la Letteratura Toni Morrison

Dopo la Deledda dodici anni dopo, nel 1934, toccherà a Luigi Pirandello («per il suo ardito e ingegnoso rinnovamento dell'arte drammatica e teatrale») . Di anni ne dovranno passare altri 25 prima di vedere un altro italiano di nuovo a Stoccolma: nel 1959 sarà infatti premiata la poesia di Salvatore Quasimodo («per la sua poetica lirica, che con ardente classicità esprime le tragiche esperienze della vita dei nostri tempi»).

Nel 1975 sarà la volta di un altro poeta: Eugenio Montale «per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni». L’ultimo italiano sarà, nel 1997, Dario Fo perché «seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi».

LEGGI ANCHE / Addio a Dario Fo, ultimo premio Nobel per la letteratura italiano

Sono passati 22 anni e, per quanto a guardare la cadenza cronologica delle assegnazioni in effetti le ultime per gli italiani sono arrivate ogni 20-25 anni, è tuttavia difficile, vista la composizione della produzione letteraria mondiale, immaginare un Nobel italiano. Quindi continuiamo a giocare e a voler vedere questo momento come un campionato quasi in termini calcistici notiamo una ultima curiosità: con le sue sei assegnazioni all’attivo l’Italia si colloca al sesto posto nella classifica mondiale dopo la Francia (15 Nobel) , gli Stati Uniti (11), il Regno Unito (11), la Germania (8) e la Svezia (8).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...