oscar

Nomination: tra i favoriti «Joker», «1917» e «C’era una volta a… Hollywood»

Per il titolo di miglior attore protagonista favorito Joaquin Phoenix, per quello di miglior attrice protagonista Renée Zellweger

di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

default onloading pic

Per il titolo di miglior attore protagonista favorito Joaquin Phoenix, per quello di miglior attrice protagonista Renée Zellweger


3' di lettura

Svelate le nomination ai prossimi premi Oscar: in attesa di scoprire i vincitori durante la cerimonia in programma al Dolby Theatre di Los Angeles il prossimo 9 febbraio, sono state annunciate le candidature ai premi più ambiti del mondo del cinema. A guidare la classifica è Joker con 11 candidature (già vincitore di 2 Golden Globe e del Leone D'Oro a Venezia, dal 6 febbraio in home video), The Irishman, C'era una volta a Hollywood e 1917 ottengono invece 10 nomination, mentre 6 sono andate a Piccole Donne e Parasite.

Nella categoria più importante – quella per il miglior film – partono in prima fila «Joker» di Todd Phillips (con 11 nomination il lungometraggio con il maggior numero di candidature), «1917» di Sam Mendes (10 nomination), «C'era una volta a… Hollywood» di Quentin Tarantino (10 nomination) e «The Irishman» (10 nomination).
Attenzione però anche al sudcoreano «P arasite» di Bong Joon-ho, film straordinario e premiatissimo che punterà anche all'Oscar più importante.

Gli altri titoli in lizza nella categoria principale sono «Le Mans ‘66» di James Mangold, «Piccole donne» di Greta Gerwig, «Jojo Rabbit» di Taika Waititi e «Storia di un matrimonio» di Noah Baumbach.

Come miglior regista la cinquina è composta da Todd Phillips («Joker»), Quentin Tarantino («C'era una volta a… Hollywood»), Bong Joon-ho («Parasite»), Martin Scorsese («The Irishman») e Sam Mendes («1917»).

I registi candidati all’Oscar: Martin Scorsese, Quentin Tarantino, Bong Joon-ho, Sam Mendes e Todd Phillips (REUTERS/Staff/File Photos)

Miglior attore
Come miglior attore protagonista, una bella sfida tra Joaquin Phoenix («Joker») e Adam Driver («Storia di un matrimonio») mentre più indietro nei pronostici ci sono gli altri tre contendenti: Leonardo DiCaprio («C'era una volta a… Hollywood»), Jonathan Pryce («The Two Popes») e Antonio Banderas («Dolor y gloria»).

I candiadti all’Oscar come migliore attore: Adam Driver, Leonardo DiCaprio, Joaquin Phoenix, Antonio Banderas e Jonathan Pryce (REUTERS/Staff/File Photos)

Miglior attrice
Il titolo di miglior attrice protagonista andrà molto probabilmente a Renée Zellweger («Judy»), che dovrebbe superare la concorrenza di Cynthia Erivo («Harriet»), Scarlett Johansson («Storia di un matrimonio») - e qui la curiosità è che l’attrice ha una doppia candidatura, visto che oltre che per “Marriage Story”, dove è protagonista, è candidata anche per Jojo Rabbit come non protagonista - Saoirse Ronan («Piccole donne») e Charlize Theron («Bombshell»).

Le candidate all’Oscar come migliori attrici: Charlize Theron, Renee Zellweger, Scarlett Johansson, Cynthia Erivo e Saoirse Ronan (REUTERS/Staff/File Photos)

Attori non protagonisti
Nelle categorie dei non protagonisti, non sembrano esserci problemi per Brad Pitt («C'era una volta a… Hollywood»), già premiato ai Golden Globe e quasi sicuro di portarsi a casa la statuetta. Gli altri candidati sono Tom Hanks («A Beautiful Day In the Neighborhood»), Anthony Hopkins («The Two Popes»), Joe Pesci («The Irishman») e Al Pacino («The Irishman»).

Attrici non protagoniste
Anche nel gruppo delle migliori attrici protagoniste, c'è una grande favorita come Laura Dern («Storia di un matrimonio»), che dovrebbe facilmente avere la meglio su Kathy Bates («Richard Jewell»), Scarlett Johansson («Jojo Rabbit»), Florence Pugh («Piccole donne») e Margot Robbie («Bombshell»).

La miglior sceneggiatura non originale sembra vedere una sfida a tre tra «The Irishman», «Joker» e «Piccole donne», mentre per la miglior sceneggiatura originale i contendenti principali sono «Storia di un matrimonio» e «C'era una volta a… Hollywood»

Oscar, le nomination

Oscar, le nomination

Photogallery9 foto

Visualizza

Nella categoria per il miglior lungometraggio d'animazione sembra una partita a due tra «Toy Story 4» e «Missing Link», mentre gli altri nominati sono «I Lost My Body», «Klaus» e il terzo capitolo della saga di «Dragon Trainer».

Di fatto scontata la vittoria di «Parasite» per la Corea del Sud come miglior film internazionale, ma vanno citati gli altri nominati: «Corpus Christi» (Polonia), «Honeyland» (Macedonia del Nord), «Dolor y gloria» (Spagna) e «I miserabili» (Francia).

Infine, da segnalare che è quasi certa la vittoria della bellissima «(I'm Gonna) Love Me Again» di Elton John per «Rocketman».

Per approfondire:
Golden Globe: trionfo per «1917» e «C'era una volta a… Hollywood»

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...