Cassazione

Non è automatico che il marito «traditore» debba mantenere la moglie

Il carattere sanzionatorio dell’addebito comporta la perdita del diritto al mantenimento e alla successione per il responsabile, ma non il diritto all’assegno per il coniuge incolpevole se la situazione economica è equilibrata

di Patrizia Maciocchi

Divorzio: 50 anni fa la riforma in Italia

1' di lettura

La decisione del giudice di addebitare la separazione al marito, a causa di una relazione extraconiugale, non comporta in automatico il diritto per la moglie a ottenere l’assegno di mantenimento. L’adultero può, infatti, tenere comunque chiusi i cordoni della borsa se la situazione economica della coppia è soddisfacente per entrambi: magistrato lui, funzionario giudiziario lei. La Cassazione, con la sentenza 22704, respinge così il ricorso della signora che contava di poter incassare l’assegno visto che la Corte d’Appello, a differenza del Tribunale, aveva individuato nell’infedeltà di lui la ragione del naufragio del matrimonio. Malgrado il carattere sanzionatorio dell’addebito però, le due cose si muovono su piani diversi.

Il carattere sanzionatorio dell’addebito

È vero che il coniuge al quale viene addossata la responsabilità della fine dell’unione perde il diritto al mantenimento - salvo ricevere un sostegno economico per gli alimenti in caso di necessità - come quello all’eredità nell’ipotesi di premorte del coniuge, ma non vale il contrario: l’addebito non comporta di default il diritto ad essere mantenuti. Nel caso esaminato ad occhio il divario economico nella coppia sembrava notevole: uno stipendio di circa 1800 euro per lei e di 8.500 per lui. I giudici fanno però due conti e il divario si riduce. Alla signora era rimasta la casa coniugale, di cui lui pagava il mutuo, a questo esborso andavano aggiunte anche 1200 euro per il mantenimento agli studi di due figli maggiorenni e conviventi con la madre, oltre al denaro necessario per sistemare l’abitazione dell’uomo per la nuova vita da single.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti