ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTribunale di Potenza

Non è reato il buffetto sulla nuca dell’alunno

Non si può parlare di abuso di mezzi di correzione per il gesto simbolico dell’insegnante

di Pietro Alessio Palumbo

(helmutvogler - stock.adobe.com)

1' di lettura

Lo schiaffetto sulla nuca o altro gesto per lo più simbolico verso l’alunno non costituisce reato di abuso dei mezzi di correzione o di disciplina. Secondo il Tribunale di Potenza si tratta invece di atti educativi leciti rientranti nell’esercizio del dovere di richiamare all’ordine gli alunni indisciplinati; metodi che per la loro valenza simbolica e per l’inesistente portata lesiva non possono essere inquadrati in atti di violenza fisica, né psicologica.
L’uso della violenza non può mai ritenersi...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati