ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEmergenza Covid

Varianti Covid, nove segnalate in Italia: la Delta in crescita al 30%

La banca dati internazionale Gisaid segnala nove varianti in Italia. Ma sono cinque quelle con sequenze depositate nell’ultimo mese.

di Andrea Gagliardi

2' di lettura

Sono nove le varianti del Covid (contrassegnate con le lettere dell’alfabeto greco) segnalate in Italia. Lo indica la banca internazionale Gisaid, nella quale vengono depositate le sequenze genetiche ottenute nei Paesi di tutto il mondo. I dati pubblicati non costituiscono un ritratto della situazione nei diversi Paesi, ma si riferiscono esclusivamente alla quantità delle sequenze depositate nelle ultime 4 settimane. E in base ai dati registrati sono solo cinque quelle con sequenze depositate nell’ultimo mese. A fine giugno la variante Alfa (B.1.1.7) , identificata nell’ottobre 2020 in Gran Bretagna, è ancora la più comune in Italia, anche se nell’arco di una manciata di giorni è scesa dal 53,5% al 46,2% del totale delle sequenze depositate.

Delta, la seconda variate più diffusa

La seconda variante per diffusione è la Delta. Indicata con la sigla B.1.617.2 e identificata in India, si è rapidamente diffusa in un centinaio di Paesi grazie alla grande efficienza con cui si trasmette, stimata fra il 50% e il 60% superiore rispetto alla variante Alfa. È una sorvegliata speciale anche in Italia, dove rappresenta ormai il 30,2% delle sequenze depositate. Mentre rappresenta ormai la quasi totalità nei Paesi dove si è sviluppata prima, ossia India (91,8%) e Gran Bretagna (97,5%).

Loading...

Da segnalare però che la Gran Bretagna sequenzia di gran lunga di più dell’Italia. In base ai dati (parziali) inseriti nella banca Gisaid i campioni analizzati tramite sequenziamento genomico nei quali è stata riscontrata la variante delta sono oltre 46mila nell’ultimo mese. In Italia solo 428.

L’indagine sui campioni notificati il 22 Giugno 2021 condotta dall'Iss e dal ministero della Salute, insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler) segnalava una presenza nel 22,7% dei casi, con punte del 70,6% in Friuli Venezia Giulia e del 60% a Bolzano.

Tra le varianti che preoccupano spunta la Gamma

Sia l’Alfa sia la Delta sono delle cosiddette Voc (Variants of concern), ossia varianti che destano preoccupazione e sono seguite con attenzione in tutto il mondo. È una Voc e circola in Italia anche la variante Gamma (4,3%), indicata con la sigla P.1 e identificata all’inizio del 2021 in Giappone e poi in Brasile.

Da Beta a Epsilon, le altre da monitorare

È presente in Italia anche la variante Beta (B.1.351), identificata in Sudafrica e in grado di diffondersi con un’efficienza maggiore del 50% rispetto al virus originario e soprattutto tra i giovani. Ma da circa un mese nessuna sequenza è stata depositata dal nostro Paese.

Sono classificate come varianti allo studio, ossia come Vui (Variants under investigation) le altre cinque segnalate in Italia. Tra queste, l’unica di cui sono state depositate recentemente delle sequenze è la Eta (B.1.525), identificata la prima volta in Nigeria e che corrisponde all’1,5% delle sequenze depositate dall’Italia. Corrispondono allo 0,4% le sequenze depositate della variante Lambda (C 37), identificata in Perù.

Le altre varianti, delle quali si sono avute segnalazioni in Italia nelle scorse settimane, ma con nessuna sequenza genetica recente, sono la Epsilon, indicata con le sigle B.1.429 e B.1.427, identificata in California; la Iota (B.1.526) identificata a New York e la Kappa (B.1.617.1) e identificata in India.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti