alimenti

Non si può sequestrare il terreno con mais Ogm

di Patrizia Maciocchi

2' di lettura

Non si può sequestrare il terreno coltivato con mais geneticamente modificato. La Corte di cassazione (sentenza 48196) dà, per il momento, partita vinta all’agricoltore friulano Giorgio Fidenato finito sotto processo e condannato per non aver rispettato la legge nazionale che vietava le coltivazioni di mais Ogm.

La sentenza

Visualizza

A far cambiare rotta alla Cassazione, che annulla il decreto di sequestro con rinvio, è arrivata il 13 settembre scorso la sentenza della Corte di giustizia Ue, che si è espressa su questioni pregiudiziali proposte dal Tribunale di Udine davanti al quale è pendente il procedimento penale a carico di Fidenato. I giudici di Lussemburgo con il loro verdetto hanno escluso la possibilità per gli Stati membri di applicare misure di emergenza provvisorie sulla base di un semplice principio di “precauzione”, in assenza di una «manifesta condizione di grave rischio per la salute umana, per la salute degli animali o per l’ambiente, suffragata da valutazioni scientifiche il più possibile complete». Il Giudice per le indagini preliminari aveva fatto scattare la misura cautelare ipotizzando il reato del divieto di coltivazione, punito con una multa da 25 mila euro a 50 mila euro. Per la Corte Ue la norma italiana non era legittima perché non rispettosa del criterio di valutazione del rischio. Il verdetto di Lussemburgo ha cambiato la situazione esistente all’epoca in cui fu adottato un provvedimento che va ora annullato e rivalutato sulla base delle indicazioni fornite dalla Corte Ue. Ma la Cassazione ricorda che in virtù di una direttiva approvata nel 2015 (2015\412) i paesi membri possono vietare la semina di Ogm anche se sono autorizzata dall’Unione europea. Opportunità che l’Italia ha scelto di sfruttare insieme ad altri 17 Stati Ue.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti