ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùReshoring finanziario

Non solo i big, le quotate cinesi verso l’addio a Wall Street per Hong Kong

Un comunicato della China Securities Regulatory Commission sostiene che il delisting di massa «non influirà sull'uso da parte delle società dei mercati dei capitali nazionali ed esteri per il finanziamento e lo sviluppo»

di Rita Fatiguso

Hong Kong, Xi alla cerimonia per 25 anni del passaggio alla Cina

3' di lettura

Tra i due litiganti, Cina e Usa, il terzo gode. La borsa di Hong Kong, che funziona ancora perfettamente come hub globale, si prepara ad accogliere in massa i transfughi cinesi di Wall Street, non solo le cinque società statali che hanno annunciato il delisting (si veda Il Sole 24 Ore del 14 agosto) spinte dalla pressione americana per far chiarezza nei conti delle quotate, ma tutte le altre duecento che, intanto, devono allinearsi alle durissime leggi cinesi sul trattamento dei flussi di dati sensibili...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti