Con Il Sole 24 Ore venerdì 29 novembre il Rapporto Nordest

Nordest laboratorio per lo sviluppo ecosostenibile

Il Nordest costituisce un'area laboratorio per lo sviluppo ecosostenibile e le energie pulite con particolare riguardo per l'idrogeno


default onloading pic

2' di lettura

Il Nordest costituisce un'area laboratorio per lo sviluppo ecosostenibile e le energie pulite con particolare riguardo per l'idrogeno, come racconta il Rapporto Nordest in edicola con Il Sole 24 Ore venerdì 29 novembre: all'interno, un viaggio nel grande polo produttivo di Marghera a Venezia, dove l'Eni ha realizzato il polo dell'idrogeno all'interno del complesso petrolchimico e della bioraffineria. Venezia è dunque al centro di un sistema idrogeno che vede come protagonista l'Autobrennero, che ha già iniziato a investire sulle energie pulite realizzando una rete di centraline di rifornimento a idrogeno con l'obiettivo di diventare un'arteria di mobilità a emissioni zero.

Sempre in tema ambientale il Rapporto Nordest del Sole 24 Ore traccia un bilancio del dopo Vaia a un anno dal disastro meteorologico che ha devastato migliaia di ettari di bosco. Tante le iniziative per il riutilizzo del legno – dagli strumenti musicali alle attrezzature turistiche – anche se una buona parte del legname giace ancora inutilizzato. Difesa dell'ambiente e innovazione tecnologica costituiscono poi il binomio chiave per la montagna. Quest'anno la stagione sciistica si apre sotto il segno dell'hi tech e delle numerose start up che hanno puntato sull'innovazione tecnologica lungo le piste per migliorarne la fruibilità, l'innevamento e il controllo sul rischio valanghe, mentre Cortina si prepara ai Mondiali del 2021.

L'innovazione tecnologica ha guidato la crescita della Stevanato di Piombino Dese (Padova). Dalla Soffieria Stella degli Anni Quaranta è nata una multinazionale familiare che oggi fa rotta sugli Stati Uniti, fattura oltre 500 milioni di euro e conta su 14 impianti produttivi ad alta specializzazione per l'industria farmaceutica mondiale. Il cuore della Stevanato resta comunque a Nordest: in cantiere un pacchetto di investimenti da 140 milioni sullo stabilimento storico padovano per portare la produzione di siringhe a quota 350 milioni l'anno.

Il nordest grande esportatore di know how: è il caso della società di consulenza Considi di Vicenza che si appresta a promuovere in Arabia Saudita i nuovi investimenti modello industria 4.0 nell'area del Kacst, la cittadella delle ricerche tecnologiche a nord di Riyad dedicata a King Abdulaziz.

Apertura ai mercati mondiali, ma anche forti legami con il territorio. Sul Sole 24 Ore Nordest i piani di Fondazione Cariverona, che ha dovuto ridurre il pacchetto di erogazioni a 60 milioni nei prossimi tre anni, rilanciando però il legame storico con l'area e la promozione delle iniziative di tipo imprenditoriale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...