Norme & Tributi

Partite Iva, cambiano di nuovo le regole per regime dei minimi e Inps

  • Abbonati
  • Accedi
PROFESSIONISTI E MINI-IMPRESE

Partite Iva, cambiano di nuovo le regole per regime dei minimi e Inps

Pronti, via. Con la conversione del Milleproroghe pubblicata sabato 28 febbraio in «Gazzetta Ufficiale», cambiano le regole per le partite Iva. Questa volta in modo più favorevole soprattutto per i professionisti perché viene scongiurato l'aumento di tre punti percentuali per freelance e autonomi iscritti alla gestione separata Inps e torna in scena (seppure a tempo) il regime dei minimi al 5% che era stato cancellato dall'ultima legge di stabilità per far spazio al nuovo forfettario con un prelievo fiscale triplicato (imposta sostitutiva al 15%).

Proprio l'addio ai minimi ha provocato una vera e propria corsa all'apertura di partite Iva a fine 2014. Dopo il primo rialzo già registrato a novembre (+15,9% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente), il boom si è verificato a dicembre (come preventivato anche dal Sole 24 Ore dell'11 dicembre scorso). Si è passati, infatti, da 24.900 aperture dell'ultimo mese del 2013 alle 76.336 di dicembre 2014. Questo vuol dire un aumento addirittura del 203,4 per cento.

Il Sole 24 Ore propone un quiz in 12 domande per testare la conoscenza delle novità. Così potrete scoprire se siete molto esperti, se siete già preparati o se avete bisogno di approfondire meglio.

Vai al quiz

© Riproduzione riservata