Norme & Tributi

Nina Moric si difende dalla presunta diffamazione: «Quel profilo…

  • Abbonati
  • Accedi
giustizia e vip

Nina Moric si difende dalla presunta diffamazione: «Quel profilo twitter non è il mio»

(Fotogramma)
(Fotogramma)

Ancora la diffamazione protagonista della cronaca giudiziaria. Dopo che ieri erano state Selvaggia Lucarelli e Barbara D’Urso a interessare con una sentenza a favore della seconda sia gli operatori della giustizia sia i fan del gossip, oggi è la volta di un’altra star dei rotocalchi e dei social, Nina Moric.

Come detto sarà ancora protagonista il reato di diffamazione che soprattutto tramite i social sta avendo una maggiore diffusione che in passato.

Questa la difesa della Moric: “Quel profilo non era il mio. Ho aperto un profilo twitter solo l’anno scorso, il giorno in cui ho compiuto 40 anni”. Si è difesa così la modella croata Nina Moric, interrogata in aula a Milano nel processo per diffamazione, davanti alla quarta sezione penale, per avere accusato uno dei suoi follower su Twitter di averla “tempestata di messaggi e accuse gratuite” nel luglio 2014.

Come si legge nel capo di imputazione, Moric avrebbe “offeso la reputazione” di un trentunenne scrivendo sul social network: “Questa è la persona che mi tempesta di messaggi e accuse gratuite...” e “Ma solo a me capitano queste m.... !!! Ho fatto una super denuncia così se ne torna indietro”. Moric ha affermato di avere saputo dell'esistenza dell'uomo solo quando il suo legale, l'avvocato Solange Marchignoli, l'ha avvisata “che c'era un'indagine” a suo carico.

Secondo l'accusa, il 31enne avrebbe iniziato a contattare sui social network la showgirl, dopo avere pagato una società di organizzazione di spettacoli per comparire in un video clip di musica latino americana con lei. Resosi conto che il progetto non sarebbe andato in porto, avrebbe cercata la modella su Twitter. E ai suoi messaggi, secondo l'accusa, Moric avrebbe risposto con twitter diffamatori.

“Non l'ho denunciato a mia volta - ha detto Moric - perché sono un personaggio pubblico. Non mi sono offesa, l'ho visto come un agnellino”.

Il Tribunale ha aggiornato l'udienza al prossimo 31 gennaio (giorno in cui potrebbe arrivare il verdetto) e ha acquisito gli atti di una sentenza di condanna a due anni e sei mesi a carico dell'uomo, accusato di estorsione aggravata. Moric è imputata anche in un altro processo per diffamazione (l'udienza sarà il prossimo 1 febbraio) per avere definito “viado” la showgirl Belen Rodriguez, ai tempi della sua relazione con Corona, e averla accusata di aver girato “nuda” per casa davanti al figlio.

© Riproduzione riservata