Norme & Tributi

Colf, badanti e baby sitter, aumenta lo stipendio minimo. Tutte le…

  • Abbonati
  • Accedi
Tariffe in vigore da gennaio

Colf, badanti e baby sitter, aumenta lo stipendio minimo. Tutte le novità

  • – di N.T.

Crescono, seppur di poco rispetto al 2017, i minimi retributivi da corrispondere quest’anno a colf e badanti. I valori, infatti, sono stati adeguati alla variazione dell’indice Istat di riferimento (+0,8%) e, come ha spiegato Fidaldo (la federazione nazionale dei datori di lavoro domestico, assieme alle associazioni che la compongono e cioè Assindatcolf, Nuova collaborazione, Adld e Adlc). Ciò ha determinato un incremento del tasso di variazione pari allo 0,64 per cento.

Di conseguenza, per colf, badanti e baby sitter inquadrate al livello B (cioè collaboratori con esperienza) e retribuite per le singole ore di lavoro svolto, la paga oraria minima passa da 5,68 a 5,72 euro. Per l’assistenza a persone non autosufficienti in regime di convivenza, invece, lo stipendio mensile aumenterà di 6,18 euro.

I NUOVI MINIMI RETRIBUTIVI

Importi in euro, decorrenza dal 1° gennaio (Fonte: Fidaldo)

Fidaldo ricorda che l’aumento riguarda solo coloro che retribuiscono il proprio collaboratore in base alle tariffe sindacali. Per i datori di lavoro domestico che corrispondono invece importi più elevati per la presenza di un superminimo assorbibile la retribuzione non varierà.

I nuovi importi sono stati fissati il 17 gennaio dalla competente commissione riunita presso il ministero del Lavoro, ma vanno applicati dal 1° gennaio 2018.

© Riproduzione riservata