Norme & Tributi

Oliveti: «Più facile l’erogazione delle pensioni in cumulo…

  • Abbonati
  • Accedi
PREVIDENZAPROFESSIONISTI

Oliveti: «Più facile l’erogazione delle pensioni in cumulo grazie alla soluzione giuridica per le spese»

Novità in arrivo (forse) sul cumulo gratuito per i professionisti. La possibilità di cumulare gratuitamente gli anni tra le diverse gestioni previdenziali , Casse dei professionisti comprese, è stata avviata dopo l’accordo trovato tra Casse e Inps il 28 marzo scorso rimandando a futuri accordi la spinosa questione delle spese di gestione. E proprio su questo aspetto il sottosegretario al ministero del Lavoro Carlo Durigon ha annunciato una “soluzione giuridica” allo studio, che permetta alle Casse dei professionisti di pagare gli assegni ai propri pensionati; non solo Durigon parla anche della possibilità di inserire nella manovra economica un emendamento per conferire alle Casse più autonomia gestionale.

Per il presidente dell'Associazione degli enti di previdenza privati (Adepp) Alberto Oliveti «L’iniziativa del sottosegretario al Lavoro Carlo Durigon va nell’interesse dei contribuenti e faciliterà il pagamento delle pensioni in cumulo a chi ne ha diritto. Si interviene sulla logica dell'Inps erogatore unico delle pensioni altrui e si restituisce centralità agli enti di previdenza privati, che potranno pagare gli assegni in autonomia – prosegue Oliveti –. In questo modo si velocizzeranno i tempi e verrebbe superato anche il problema della ripartizione dei costi di gestione fra i vari enti».

E problemi ce ne sono, almeno secondo il «Comitato cumulo e casse professionali», che si è costituito nell’estate del 2017 per «sollecitare l’applicazione delle norme sul Cumulo introdotte dalla Legge n. 232 dell' 11 dicembre 2016» . Il Comitato, che monitora costantemente la sottoscrizione dell’accordo tra Casse e Inps (mancano all’appello Enpaia- agricoli ed Enasarco-commercio) segnala sul proprio sito (www.cumuloecasseprofessionali.it) che la piattaforma informatica CUMUL si blocca con una certa facilità, rallentando di fatto l’erogazione delle pensioni in cumulo.

© Riproduzione riservata