Norme & Tributi

Geometra perito del Tribunale ucciso da un debitore esecutato

  • Abbonati
  • Accedi
PROFESSIONISTI

Geometra perito del Tribunale ucciso da un debitore esecutato

Un geometra è stato ucciso in Piemonte mentre eseguiva una perizia immobiliare per ordine del Tribunale: vittima è il geometra Marco Carlo Cassano, di 44 anni, raggiunto questa mattina, a Portacomaro d'Asti, da due colpi di pistola esplosi da un 91enne, proprietario dell'immobile in cui il tecnico, incaricato dal Tribunale, si stava recando per effettuare una valutazione immobiliare, nell'ambito di un procedimento di esecuzione forzata immobiliare. «Nel corso di questi anni non ho mancato di rappresentare, nelle opportune sedi ministeriali, la necessità di annoverare il ruolo professionale dell'esperto valutatore immobiliare fra le consulenze specialistiche, che più mettono in evidenza l'impegno delle categorie tecniche al fianco della Giustizia, in uno degli ambiti che più specificatamente delineano la delicatezza di tale incarico. Ci auguriamo che ora le Istituzioni possano rivelarsi quanto prima maggiormente attente e riescano a dare un giusto riconoscimento, anche economico, ai professionisti che svolgono un incarico così particolarmente sensibile».
È quanto afferma il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Maurizio Savoncelli, esprimendo il cordoglio della Categoria alla famiglia della vittima.
In queste ore il Presidente del Collegio Provinciale dei Geometri di Asti Donatella Curletto, inoltre, sta raccogliendo le innumerevoli telefonate dei Colleghi che si vogliono stringere attorno alla famiglia Cassano, per offrire il massimo sostegno alla moglie e ai tre piccoli figlioli rimasti soli. «Un'onda solidale altissima – ha spiegato il Presidente Donatella Curletto – si è levata verso i congiunti da parte dei geometri piemontesi, che si sono messi a completa disposizione per assistere e aiutare la famiglia di Marco Carlo da ora in poi».

© Riproduzione riservata