Norme & Tributi

Gli studi legali più consigliati: parola anche ai clienti

  • Abbonati
  • Accedi
LA ricerca sole 24 ore - statista

Gli studi legali più consigliati: parola anche ai clienti

La prima edizione degli «Studi legali più segnalati 2019» scalda i motori. L’indagine organizzata dal Sole 24 Ore e Statista - società tedesca esperta nell’organizzazione ed elaborazione di dati - è aperta a tutti gli avvocati, ai giuristi d’impresa e ai clienti, i quali possono indicare uno studio. L’obiettivo è far emergere le eccellenze del panorama legale in Italia a livello nazionale e regionale. La ricerca produrrà elenchi di studi legali che hanno ricevuto il maggior numero di segnalazioni che saranno pubblicati a maggio 2019 sul Sole 24 Ore (sia sull’edizione cartacea sia su quella online) e saranno accompagnati da approfondimenti di settore e contenuti editoriali.

L’indagine si muoverà su più fronti. Un primo fronte è quello rappresentato da un pool di professionisti del settore che Statista ha selezionato attraverso i propri database e ai quali sta inviando direttamente l’invito a partecipare.

Gli avvocati e i giuristi d’impresa che non dovessero ricevere il link da Statista possono comunque prendere parte all’iniziativa registrandosi online (www.ilsole24ore.com/legali-consigliati). Inserendo i propri dati si riceverà da Statista entro 72 ore una mail con un link personalizzato, che consentirà di partecipare alla ricerca.

Quest’ultima si basa su un questionario che avvocati e giuristi d’impresa potranno compilare - la partecipazione è volontaria e gratuita - e sulla base del quale Statista, che elaborerà i dati in forma totalmente anonima senza possibilità di risalire alla fonte, elaborerà l’elenco degli studi più segnalati.

Nel questionario sono riportate dieci aree di attività: diritto societario; lavoro e sindacale; penale; tributario e fiscale; amministrativo; famiglia e successione; contrattuale e contenzioso; banca e finanza; diritto dell’ambiente; proprietà e locazioni. Per ciascuna area si possono indicare uno o più studi (escluso il proprio) a livello nazionale.

Gli avvocati e i giuristi d’impresa potranno, inoltre, segnalare uno o più studi legali nella regione (o nelle regioni) in cui lavorano. Anche in questo caso, gli avvocati non potranno indicare il proprio studio.

L’indagine è aperta anche a singoli clienti che hanno avuto esperienza con legali per pratiche private o relative alla propria azienda. In questo caso è possibile compilare il questionario, la cui struttura è simile a quello riservato ai professionisti: dieci aree di attività rispetto alle quali consigliare uno o più studi, accedendo sempre attraverso il link: www.ilsole24ore.com/legali-consigliati.

Le risposte al questionario dovranno essere spedite entro il 31 gennaio 2019. Per qualsiasi informazione si può contattare il seguente indirizzo mail: studilegali-italia@statista.com.

© Riproduzione riservata