Norme & Tributi

1/7 Il saldo Imu e Tasi

  • Abbonati
  • Accedi
    DICEMBRE DI TASSE

    Tutte le scadenze fiscali di fine anno, dall’Imu all’acconto Iva

    Il Sole 24 Ore presenta mercoledì 5 dicembre ai lettori un inserto speciale, venduto con il giornale a 50 centesimi in più, interamente dedicato alla scadenze fiscali di fine anno.
    Sono 16 pagine fitte di consigli, schede e indicazioni pratiche per rendere meno gravoso il tour de force di contribuenti e intermediari. Viene anche illustrata in dettaglio la rottamazione (scadenza 7 dicembre) e, naturalmente, l'appuntamento con l'acconto Iva. Conservazione dei documenti fiscali, comunicazioni Intrastat, ravvedimento, tassazione d'impresa e modello Redditi sono oggetto di specifici e dettagliati approfondimenti.

    1/7 Il saldo Imu e Tasi

    Il 16 dicembre 2018, che slitta a lunedì 17 dicembre, scade il termine per il saldo dell'anno 2018 per la Tasi e l'Imu. Chi non paga o paga in ritardo l'Imu, imposta municipale sugli immobili, o la Tasi, tassa sui servizi indivisibili, può avvalersi del ravvedimento. Si può fruire del “perdono” anche se è stato pagato meno del dovuto. È infatti possibile sanare queste dimenticanze od omissioni con il ravvedimento previsto dall'articolo 13 del decreto legislativo n. 471 del 18 dicembre 1997, ed esteso alla Iuc (Imposta unica comunale) dall'articolo 1, comma 695, della legge 147 del 27 dicembre 2013, legge di stabilità per il 2014. La cosiddetta Iuc è, in realtà, una semplice sigla che serve a indicare tre tributi diversi: Imu, Tasi e Tari.

    © Riproduzione riservata