Norme & Tributi

Alessandro Solidoro rieletto vice presidente dell’Accountancy Europe

  • Abbonati
  • Accedi
COMMERCIALISTI

Alessandro Solidoro rieletto vice presidente dell’Accountancy Europe

Oggi a Bruxelles si è votato per il rinnovo nei vertici dell’Accountancy Europe, la più grande associazione europea di professionisti economici, che raggruppa 51 associazioni nazionali di 37 Paesi. Presidente è stato nominato il rumeno Florin Toma, mentre l’italiano Alessandro Solidoro è stato riconfermato vicepresidente.
Alessandro Solidoro, già presidente dell'Ordine dei commercialisti di Milano e membro del Consiglio nazionale dei commercialisti delegato all'Attività internazionale ricoprirà la carica per il quadriennio 2019-2022.
Per Solidoro la sua rielezione: «È anche la conferma del ruolo dei commercialisti italiani in ambito europeo. La nostra mission è innanzitutto quella di far emergere, a livello internazionale, quella italiana quale professione di primo livello in termini di competenze professionali, attenzione e cura dell'interesse pubblico, leadership strategica e propensione all'innovazione. Partecipiamo direttamente a diverse associazioni che curano le numerose aree di interesse per la nostra professione. In questo ambito forniamo un supporto di esperienza attraverso i nostri delegati».
Il Consiglio nazionale dei commercialisti si è molto impegnato per essere attivamente presente all’estero con propri rappresentanti ed infatti oltre ad Accountancy Europe, partecipa anche ad altri organismi e associazioni: Ifac, Iasb, Cfe tax advisers Europe, Etaf, Ivsc e Cilea. Una strategia che Solidoro spiega così:: «La partecipazione agli organismi internazionali è divenuta negli anni centrale per apportare il contributo e l'esperienza della professione italiana in tutte le fasi del complesso iter di definizione delle policy, di emanazione di direttive, regolamenti e standard in particolare nell'area della fiscalità, della revisione, del reporting, della valutazione d’azienda, della deontologia e della formazione professionale».

© Riproduzione riservata