Norme & Tributi

Brexit, al via il punto di assistenza delle Entrate

  • Abbonati
  • Accedi
fisco internazionale

Brexit, al via il punto di assistenza delle Entrate

Una struttura informativa per rispondere ai dubbi dei contribuenti sulle conseguenze fiscali della Brexit. Si chiama Info Brexit e lo ha istituito oggi l’agenzia delle Entrate con il provvedimento Prot. 85565/2019.

Il punto di assistenza Info Brexit, istituito nell'ambito del Settore Internazionale della Divisione Contribuenti dell'Agenzia, è «dedicato a rispondere ai quesiti - si legge nel provvedimento - inviati da soggetti residenti e non residenti, concernenti gli effetti dell'uscita dall'Unione Europea del Regno Unito, su fattispecie che richiedono l'applicazione di norme e regolamenti in materia di imposte dirette e indirette di competenza dell'Agenzia. Alle risposte fornite ai quesiti non si applicano le disposizioni vigenti in materia di interpello del contribuente».
I quesiti di cui al punto 1.1 sono inoltrati al Punto di assistenza “Info Brexit” tramite la casella di posta elettronica infobrexit@agenziaentrate.it.

Il tutto nasce in seguito al referendum del 23 giugno 2016, il cui risultato ha fatto sì che dal 29 marzo 2017 il governo del Regno Unito attivasse il meccanismo di ritiro previsto dall'articolo 50 del Trattato sull'Unione europea. Un'uscita difficile, che ha portato la Commissione Ue a diramare un alert nei confronti di tutti gli stakeholder, per arrivare preparati alle possibili conseguenze della Brexit, anche nel caso di no deal, ossia di ritiro senza alcun accordo di recesso.

© Riproduzione riservata