Norme & Tributi

Padri separati, ok agli sconti nel 730 per gli assegni ai figli e…

  • Abbonati
  • Accedi
il quesito dellunedì

Padri separati, ok agli sconti nel 730 per gli assegni ai figli e all’ex moglie

Il quesito.Ho due figli minori e sono separato consensualmente. Lavoro solo io e, come stabilito dall'accordo di separazione, devo versare una somma mensile una tantum di 900 euro, composta da 100 euro di mantenimento del coniuge, 600 euro come somma per il mantenimento dei figli, e 200 euro come contributo per l'affitto del locale nel quale abitano i miei figli e la mia ex moglie. Tutte le spese straordinarie per i figli (scuola, salute, eccetera) sono a mio carico.
Essendo separati e non ancora divorziati, ed essendo la mia ex moglie senza lavoro, nel modello 730 posso ancora considerarla a carico? Inoltre, posso detrarre, oltre all'assegno di mantenimento del coniuge, anche la quota del contributo di affitto? Infine, in mancanza di accordi diversi, posso detrarre al 100% tutte le spese per i figli a carico?
F.R. - Pordenone

La risposta. Il coniuge separato, finché non interviene l'annotazione della sentenza di divorzio, può essere ancora considerato fiscalmente a carico del contribuente, ma come suo “altro familiare”; a questo scopo occorre (fermo restando il limite di reddito di 2.840,51 euro) che il primo conviva con il secondo oppure percepisca assegni alimentari non risultanti da un provvedimento dell'autorità giudiziaria.
Sono deducibili le somme corrisposte per il pagamento del canone di locazione e delle spese condominiali dell'alloggio del coniuge separato che sono disposti dal giudice, quantificabili e corrisposti periodicamente (cosiddetto contributo casa); tuttavia, qualora l'immobile risulti a disposizione anche dei figli, la deduzione è limitata alla metà dell'importo sborsato. Infine, sebbene manchi un accordo fra i genitori, quello che sostiene l'onere economico delle spese per i figli potrà conseguire per intero la relativa detrazione/deduzione.

Il quesito è tratto dall’inserto L’Esperto risponde, in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 13 maggio 2019. Venerdi 17 maggio, invece, sarà in edicola il Focus Norme e Tributi «Soldi&Divorzi», a due anni dalla sentenza che ha abolito il parametro del «precedente tenore di vita».

Consulta L’Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti.

È disponibile la nuova app del Sole 24 Ore scaricabile gratuitamente da Apple Storeo Google Play

© Riproduzione riservata

>