ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTecnologia

Nothing Phone, tra trasparenze e Led lo smartphone modulare fa un altro passo avanti

La prima attesissima creatura partorita dalla startup di Carl Pei, il fondatore di OnePlus, è oggettivamente un device diverso

di Gianni Rusconi

2' di lettura

È appena scattata la vendita su Amazon (con qualche sconto), il sito ufficiale nothing.tech e quello di WindTre e per averlo bisogna spendere non meno di 499 euro. Stiamo quindi parlando di uno smartphone di fascia media (alta) ma rispetto a tutto gli altri il Nothing Phone (1), prima attesissima creatura partorita dalla startup di Carl Pei, il fondatore di OnePlus, è oggettivamente un device diverso. Nella sua tecnica costruttiva e nell'estetica, per la sua scocca posteriore completamente trasparente e la presenza di 900 Led funzionali che possono illuminarsi in modo del tutto personalizzabile attraverso l'interfaccia Glyph.

E per una user experience che, come dice Pei, “speriamo segni l'inizio di un cambiamento in un settore oggi stagnante”. Al suo interno, per esempio, c'è una bobina per la ricarica wireless con i bordi tagliati per assecondare le linee estetiche del telefono e la componente di design detta legge anche in chiave materiali, vedi i componenti metallici e in plastica (metà di questi derivati da bio materiali) che fanno il paio con il telaio in alluminio riciclato al 100%. Nothing Phone (1) è uno smartphone modulare sui generis (solo parte della struttura è componibile) e segna una nuova frontiera nel modo di concepire i telefonini. Senza, ovviamente, rinunciare alle prestazioni. Nella dotazione hardware troviamo infatti un display Oled da 6,55 pollici Hdr 10+ con risoluzione da 2400 x1080 pixel, una doppia fotocamera con sensori (Sony e Samsung) da 50 Megapixel, una batteria da 4500 mAh e un processore Qualcomm Snapdragon 778G+. Il tutto condito da un'ampia batteria di sensori (compreso quello per il riconoscimento delle impronte digitali integrato nello schermo) e dal sistema operativo Nothing OS basato su Android 12, che promette grande fluidità e assenza di bloatware, e quindi libero dal peso delle applicazioni “inutili” solitamente installate dai produttori (sono caricate solo quelle di Google). E poi, non in ultimo, ecco preziosismi quali il supporto nativo per la visualizzazione di Nft nella galleria immagini oppure la possibilità di associare il telefono a un account Tesla per sbloccare le portiere o accendere a distanza l'aria condizionata dell'auto, direttamente dalle impostazioni del telefonino. Sarà un prodotto per cui ci si metterà in fila fuori dai negozi? Forse no, ma che sia diverso (e tanto) da tutti gli altri non ci sono dubbi.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti