Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 maggio 2012 alle ore 13:57.

My24

Durante la verifica ad uno dei suoi clienti, i finanzieri di Rho (Milano) hanno scoperto che il commercialista che gli curava la contabilità era un evasore totale. Il professionista, rappresentante legale di una società che gestisce uno studio a Rho, non si era nemmeno preoccupato di registrare e conservare le fatture che emetteva nei confronti dei suoi clienti e senza compilare la propria contabilità né la dichiarazione dei redditi e dell'Iva. Secondo la Gdf è riuscito negli ultimi anni a sottrarre al fisco compensi professionali per 800mila euro.
Ai finanzieri della compagnia di Rho non è rimasto altro che avviare anche nei suoi confronti un'ispezione durante la quale, in assenza della quasi totalità della documentazione contabile, hanno delineato le trame dell'evasione e ricostruito il volume d'affari attraverso l`esame minuzioso degli appunti rinvenuti, qua e là, durante l`accesso presso lo studio.
Il consulente fiscale e un suo collaboratore sono stati deferiti all`autorità giudiziaria per occultamento e distruzione della contabilità, comportamento questo che ha rilevanza penale quando, come nel caso specifico, deriva ostacolo alla ricostruzione del volume d`affari. Sotto il profilo amministrativo lo attende un conto salato verso lo Stato che comprende sia il pagamento delle imposte dirette dovute per i compensi percepiti che ammontano a circa 800 mila euro, sia l'Iva dovuta che ammonta a oltre 150 mila euro, sia le numerose e pesanti sanzioni previste dalla legge.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi