Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 giugno 2012 alle ore 13:28.

My24

Qualificati d'ufficio, i polacchi si apprestano a disputare il loro secondo campionato Europeo dopo quello del 2008 quando vennero eliminati dopo la fase a gironi. Il ct è Franciszek Smuda e il suo obiettivo dichiarato è quello di superare un girone tutto sommato abbordabile con l'aiuto del tifo casalingo. Per la Polonia il miglior traguardo degli ultimi vent'anni di storia calcistica.

La squadra è stata testata con amichevoli di grande prestigio, come quella pareggiata con l'Argentina. Sul piano tecnico la squadra è cresciuta molto nell'ultimo decennio, e ha dato buoni segnali anche nel 2008 sotto la guida tecnica di Leo Beenhakker nonostante l'eliminazione nella fase a gironi. Il ct punta tutto sull'indiscusso gruppo di giocatori che militano nel Borussia Dortmund come Lewandowski e il capitano Błaszczykowski e il terzino Piszczek. Grecia, Russia e Repubblica Ceca sembrano avversarie abbordabili per poter tentare il colpo dei quarti di finale.

Portieri: Szczęsny (Arsenal FC), Tytoń (PSV Eindhoven), Sandomierski ( Genk).

Difensori: Boenisch ( Werder Bremen), Kamiński ( Lech Poznań), Perquis ( Sochaux-Montbéliard), Piszczek (Borussia Dortmund), Wasilewski (Anderlecht), Wawrzyniak (Legia Warszawa), Wojtkowiak ( Lech Poznań).

Centrocampisti: Błaszczykowski (Borussia Dortmund), Dudka ( Auxerre), Grosicki (Sivasspor), Matuszczyk (Fortuna Düsseldorf ), Mierzejewski (Trabzonspor ), Murawski ( Lech Poznań), Polanski ( Mainz), Obraniak ( Girondins de Bordeaux), Rybus ( Terek Grozny), Wolski (Legia Warszawa).

Attaccanti: Brożek (Celtic FC), Lewandowski (Borussia Dortmund), Sobiech (Hannover 96).

Probabile formazione: (4-5-1) Szczesny, Wasilewski, Perquis, Wawrzyniak, Piszczek, Matuszczyk, Polanski, Blaszczykowski, Mierzejewski, Peszko, Lewandowski.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi