Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 giugno 2012 alle ore 06:40.

My24

Ma Obama sa che ci sono due punti deboli per la corsa elettorale. La maggioranza degli americani guarda con sospetto alla sua riforma sanitaria e Mitt Romney adesso potrà focalizzare la sua attenzione contro questa legge e trasformare le elezioni in un referendum non solo sull'economia ma anche sulla legge, che potrebbe essere cambiata da un Congresso repubblicano e, soprattutto da un presidente repubblicano alla Casa Bianca. L'altro aspetto su cui potrà capitalizzare Romney riguarda la componente "tasse". Ora che la Corte Suprema ha catalogato le penalità come "tasse", potrà cavalcare il pericolo rappresentato da un presidente che vuole solo «aumentare le tasse»: «Obamacare era una cattiva politica ieri, ed una cattiva politica oggi – ha detto Romney - ora gli americani hanno una ragione in più per votarmi per la Casa Bianca a novembre».
La questione era talmente intricata dal punto di vista tecnico/giuridico e le aspettative erano talmente elevate per una bocciatura del progetto di legge che al momento dell'annuncio la rete televisiva Cnn ha dato la notizia che la Corte Suprema aveva «killed», stralciato la proposta di legge di Barack Obama. Ma i mercati avevano capito subito: quando sui nastri delle agenzie è apparso il testo della Corte a favore della legge, i titoli farmaceutici si sono mossi al ribasso e quelli degli ospedali al rialzo. Ma la ramificazione economica più importante l'avremo sui conti dello Stato. Quanto costerà questa riforma che dovrà entrare in vigore nel 2014. Ancora di preciso non lo ha capito nessuno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
I punti chiave del nuovo sistema
CHI SARÁ ASSICURATO
La copertura assicurativa viene estesa ad altri 32 milioni di persone e diventa accessibile al 94% dei cittadini non anziani, grazie all'espansione del servizio Medicaid e ai benefici fiscali offerti a chi ha un reddito entro il 400% della soglia di povertà. I giovani fino a 26 anni verranno inclusi nella polizza dei genitori
DATORI DI LAVORO
Le aziende con 50 o più impiegati a tempo pieno devono contribuire alla spesa per l'assicurazione, pagando una sanzione nel caso non lo facciano. I datori di lavoro con 25 o meno dipendenti e uno stipendio medio di 50mila dollari o meno possono chiedere esenzioni fiscali per poter garantire la loro copertura assicurativa.
FINANZIAMENTO
La copertura finanziaria è garantita dai tagli al programma Medicare e ad alcune nuove tasse che riguarderanno le coppie con un reddito superiore ai 250mila dollari l'anno. La spesa annua per la Sanità in America è pari a 2.600 miliardi di dollari, 8.402 $ a persona, il 17,2% dell'economia. Tra dieci anni la spesa è prevista a 4.800 miliardi.
ASSICURAZIONI
Non potranno negare una polizza a chi abbia patologie croniche. La legge obbliga le compagnie a calmierare i prezzi delle polizze: Obama ha spiegato che è «fondamentale che nessun incidente o malattia porti qualcuno a rovinarsi». Le compagnie assicurative dovranno coprire almeno il 60% delle cure sanitarie.
OBBLIGO INDIVIDUALE
È la parte più controversa della legge: per ogni cittadino c'è l'obbligo di acquistare una copertura sanitaria individuale entro il 2014. Chi non lo fa rischia una multa che nel 2014 parte da 95 dollari per arrivare a 695 nel 2016, o il 2,5% dei redditi. Esenti immigrati illegali, alcuni gruppi religiosi, detenuti e Natives.
MEDICAID
È il servizio per i cittadini indigenti, ampliato fino a coprire chiunque guadagni meno del 133% della soglia di povertà definita dal Governo federale (29mila dollari l'anno per una famiglia di quattro persone). I giudici hanno però stabilito che i singoli stati non possono essere costretti ad ampliare Medicaid.

Shopping24

Dai nostri archivi