Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 18 gennaio 2013 alle ore 13:10.

My24

Lo scontro elettorale si fa anche a suon di musica. Dopo la scelta dell'«Inno» di Gianna Nannini come colonna sonora della campagna del Partito democratico, anche Beppe Grillo ha messo online l'inno del Movimento 5 Stelle. Si intitola "L'Urlo della Rete" e, come si legge nel blog di Grillo, rappresenta «La Rete che Urla la sua verità ai cittadini. La taranta del Web, per la prima volta una canzone dedicata a tutti quelli che parlano a loro nome, perché in rete Uno vale Uno». La canzone, scritta da Leonardo Metalli, inviato del Tg1 specializzato in musica, e dal cantautore Raffaello Di Pietro, si basa sul ritmo della taranta, danza popolare salentina, e si sviluppa nel testo come una canzone di protesta.

Per la campagna del Partito democratico il leader Pier Luigi Bersani ha fatto una scelta "pop" puntando sulla title track dell'ultimo disco di Gianna Nannini, "Inno", che dà il titolo all'album della cantante toscana uscito lo scorso 15 gennaio. La Nannini ha accolto l'annuncio con un tweet: «Complimenti per la scelta! Finalmente qualcuno che si intende di musica! Inno è il pezzo più bello che ho scritto negli ultimi 20 anni!». Sia le parole che il testo del brano sono stati scritti dalla cantante. «È un Inno alla celebrazione della vita – ha affermato la cantautrice- che arriva e che passa. L'amore è come la vita, nasce muore e rinasce».

L'inno ufficiale del Popolo della Libertà si intitola "Gente della libertà" e porta la firma del leader. Infatti il testo è stato scritto da Silvio Berlusconi e Mariarosaria Rossi, deputata del Pdl; la musica vede ancora come autori Silvio Berlusconi e Mariarosaria Rossi insieme al pianista, specializzato in serate musicali private tra Roma e Milano, Danilo Mariani. L'inno è stato ufficializzato a febbraio dello scorso anno.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi