Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 febbraio 2013 alle ore 22:31.

My24

BRUXELLES – La Commissione presenterà domani due testi legislativi - una direttiva e un regolamento - che hanno come obiettivo di rafforzare la lotta contro il riciclaggio del denaro sporco e di migliorare la tracciabilità dei bonifici bancari. L'obiettivo è di adattare la legislazione comunitaria in un momento in cui i gruppi terroristici utilizzano strumenti sempre più sofisticati per finanziare le proprie operazioni criminali. Tra le altre cose, il pacchetto prevede nuove norme sul gioco online.

La direttiva stabilisce che le società che gestiscono i giochi su internet dovranno tenere le informazioni su tutte le scommesse del valore superiore ai 2mila euro. Per ora, questo limite riguarda solo i casinò. Chiunque operi in beni preziosi – per esempio, pietre rare o metalli costosi – e che scambia di frequente merci in contanti, dovrà tenere i dettagli relativi ai clienti per qualsiasi operazione che superi i 7.500 euro. Il totale è pari a metà dell'attuale limite di 15mila euro. Il pacchetto legislativo impone anche una maggiore collaborazione tra le polizie tributarie dei 27 paesi dell'Unione.

Le nuove norme prevedono che filiali e società controllate da imprese straniere dovranno rispettare le regole del paese in cui si trovano. Ciò significa che anche aziende non europee dovranno sottomersi alle nuove regole comunitarie in materia di riciclaggio. L'iniziativa della Commissione giunge mentre Cipro sta trattando un difficile pacchetto di aiuti europei.

L'isola è accusata di essere un centro europeo del riciclaggio di denaro sporco. Per questo motivo, alcuni stati membri sono cauti all'idea di garantire un sostegno economico al piccolo paese mediterraneo in crisi finanziaria. La questione è particolarmente dibattuta in Germania, fosse solo per motivi morali. Non è previsto un accordo su un eventuale salvataggio del paese prima di marzo, dopo le elezioni presidenziali che si terranno a Cipro il 17-24 febbraio.

Infine, il pacchetto legislativo prevede che i bonifici bancari effettuati da alti funzionari nazionali e internazionali vengano controllati con maggiore attenzione. La proposta della Commissione stabilisce infatti che istituti di credito e società finanziarie dovranno essere particolarmente vigili, soprattutto se a essere trasferite sono elevate somme di denaro. Prima di entrare in vigore i due testi legislativi dovranno essere approvati prima dal Consiglio e poi dal Parlamento.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi