Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 19 febbraio 2013 alle ore 15:13.

My24

Adriano Celentano irrompe sulla campagna elettorale. Con un pezzo inedito caricato pochi minuti fa sull'account ufficiale di YouTube, il molleggiato nazionale dice la sua in vista delle elezioni politiche in programma il prossimo weekend. "Ti fai del male", è questo il titolo della canzone. Un brano di sei minuti nel quale Celentano non risparmia frecciate ai politici, definendoli "lontani anni luce dal capire quali siano i motivi di questa crisi", ma affronta anche temi scottanti come quello del femminicidio.

Per il molleggiato i politici "promettono solo bugie. E ormai la politica è come lo sport, facciamo il tifo per chi ci tradisce".
L'attacco all'ipotesi di condono tombale, promesso da Silvio Berlusconi, è diretto: "Certo non si può dire - canta Celentano - che i tempi non siano confusi e mentre il pastore per salvare il suo gregge scuote la terra degli scandali riemergono purtroppo parole pericolose, parole come... condono tombale".

Il tema centrale della canzone, però, è l'invito ad andare a votare. "Se non voti ti fai del male", dice Celentano nel ritornello. "E quindi cosa facciamo? Non c'è altro mezzo per risolvere la crisi, dobbiamo cancellare tutto ciò che ci rattrista, stracciare il brutto dell'Italia come si straccerebbe una lettera scritta da uomini bugiardi e piena di errori, ma soprattutto piena di inganni. Quindi non ci rimane che riscrivere la storia del nostro Paese e rifarlo da capo, cioè ricostruirlo da capo, ricostruirlo fisicamente... da capo".

La conclusione è un palese riferimento al Movimento 5 Stelle di Belle Grillo. Movimento con cui Celentano ha già flirtato in passato: "Si dice in giro che fra i partiti c'è un'onda nuova che è partita dal niente e come una valanga sta avanzando come un ciclone per abbattere il marcio della nazione". Una canzone destinata a far discutere, a cinque giorni dal voto.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi