Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 01 marzo 2013 alle ore 16:01.

My24

La prima prova di dialogo tra le principali forze politiche, negli "equilibri" definiti dalle ultime elezioni politiche, potrebbe essere proprio su quella riforma della legge elettorale che non è riuscita a vedere la luce nella passata legislatura. «Io non sarei così ostile a una continuazione della campagna elettorale» ma «cercando di informare i cittadini della realtà e andando, dopo aver cambiato la legge elettorale, immediatamenete ad altre nuove elezioni». Lo ha detto Silvio Berlusconi ai microfoni di Skytg24, dopo che, nei giorni scorsi, aveva messo in evidenza la disponibilità del Pdl a collaborare a un governo con il Pd.

«L'Italia rischia molto, dobbiamo dare segnale»
Secondo il leader del Pdl, l'Italia «rischia molto perché tutti guardano a noi con preoccupazione e se noi non daremo segnali di essere capaci di governarci e di attuare quelle riforme che sono necessarie, io credo che avremmo delle situazioni molto difficili con cui scontrarci».

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi