Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 maggio 2013 alle ore 10:45.

My24
Giorgio Squinzi (Ansa)Giorgio Squinzi (Ansa)

«È più importante intervenire sulla tassazione sul lavoro piuttosto che sulla casa». Così il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi questa mattina al Politecnico di Milano per partecipare al 50enario del conferimento del Nobel a Giulio Natta. Nel pomeriggio il numero uno di Viale dell'Astronomia ha incontrato il presidente del Consiglio Enrico Letta. Il premier ha discusso dei temi cari alle imprese confermando l'impegno del governo ad intervenire sulla tassazione del lavoro per favorire l'occupazione.

Squinzi: rivedere Imu? Meglio tagliare le tasse sul lavoro
«La proposta di Confindustria di ridurre del 9% la tassazione sul lavoro attraverso la neutralizzazione del costo del lavoro dal calcolo dell'imponibile Irap, è un provvedimento che deve essere adottato», ha spiegato in mattinata Squinzi.

Quanto all'Imu, dopo aver spiegato che "si tratta di vedere bene cifre e numeri", Squinzi ha sottolineato come "la priorità in questo momento è il lavoro e ritrovare la crescita".
Il leader degli industriali ha poi ricordato "la nostra proposta di ridurre del 9% la tassazione sul lavoro", basata sulla "neutralizzazione del costo del lavoro dal calcolo degli imponibili Irap". A suo avviso, quest'ultimo, "è un provvedimento che deve essere adottato e avrebbe come risultato complessivo quello di ridurre del 9% il costo del lavoro". E sull'ipotesi di decrescita felice, ha detto che Confindustria non può «ascoltare senza reagire lezioni sulla deindustrializzazione del Paese. Dal mio punto di vista - ha aggiunto - la decrescita felice non può esistere e dobbiamo fare un ulteriore sforzo per una mobilitazione generale che miri a costruire sviluppo e non a distruggere lavoro ed occupazione».

A una domanda sulla designazione di Gianfelice Rocca alla guida di Assolombarda, che la giunta farà oggi pomeriggio, il presidente di Confindustria ha detto: «Sicuramente un augurio a Rocca: è un grande imprenditore. Sono convinto che possa rappresentare molto bene la città e la provincia di Milano».

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi