Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 18 giugno 2013 alle ore 08:50.

My24
Draghi: pronti ad agire sui tassi - Tutti in rialzo in asta i titoli di Stato - Così le banche centrali danno il ritmo a Borse, valute e bond - Video

«Siamo pronti ad agire, se necessario», usando la leva del tasso di interessi o misure non convenzionali. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, in un discorso pronunciato a un convegno organizzato dalla Banca d'Israele a Gerusalemme, ricordando che il Consiglio direttivo della Bce che la politica monetaria dell'Eurozona resterà accomodante per tutto il tempo necessario all'uscita dalla crisi.

Sulla congiuntura, Draghi ha ribadito la sua stima di una progressiva ripresa, a partire, tuttavia, da un livello molto basso. La crescita dell'export dovrebbe beneficiare da un cambio di passo della congiuntura internazionale e la domanda interna sarà sostenuta dalla politica monetaria accomodante condotta dalla Bce, dal calo di prezzo del greggio, dalla maggiore fiducia dei consumatori così come dall'aumento di ricchezza collegato alla ripresa in corso sui mercati finanziari dalla scorsa estate.


Draghi si è poi espresso con severità sull'emergenza lavoro. La disoccupazione, ha detto, ha raggiunto livelli «inaccettabili» nei Paesi dell'area dell'euro, «soprattutto fra i giovani» e questo rappresenta «una fonte prioritaria di preoccupazione per i responsabili economici» dell'area.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi