Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 11 luglio 2013 alle ore 11:01.

My24
Evasione fiscale, negli ultimi 12 anni mancati incassi per 500 miliardi - Dossier/ La nuova riscossione

Bravo a chiedere il dovuto, molto meno ad ottenerlo. Questa l'immagine del Fisco italiano che emerge dagli ultimi dati forniti dal ministero dell'Economia alla commissione Finanze della Camera, impegnata sul fronte della riforma fiscale: dal 2000 al 2012, grazie alla lotta all'evasione, gli uffici delle Entrate hanno infatti emesso ruoli per 807,7 miliardi di euro, ma la somma effettivamente riscossa dall'Erario in questi 13 anni è di (soli) 69,1 miliardi di euro. Il carico dei ruoli ancora da riscuotere ammonta teoricamente a 545,5 miliardi di euro; di questi 107,2 miliardi riguardano soggetti già falliti e altri venti risultano sospesi (per esempio commissioni tributarie eccetera).

Scorrendo le tabelle depositate dal Mef, emerge con chiarezza come ben poco delle somme complessivamente accertate e quindi sottratte alle evasione puo' essere effettivamente riscosso e quindi trasformarsi in nuove risorse per lo Stato. L'Agenzia delle Entrate, ha spiegato oggi il vice ministro all'Economia Luigi Casero in risposta ad una interrogazione del presidente della commissione Daniele Capezzone (Pdl) e di Enrico Zanetti (Sc), «con riferimento ai residui attivi al 31 dicembre 2012 inoltrati dalla Ragioneria Generale, ha comunicato una percentuale di abbattimento pari all'82%».

Nelle tabelle presentate da Casero anche l'ammontare dei ruoli che Equitalia deve riscuotere ma che sono oggetto delle rateazioni accordate ai contribuenti in temporanea situazione di obiettiva difficoltà (oltre 18 miliardi di euro) e l'ammontare medio del carico residuo dei ruoli fiscali ancora da riscuotere. A fine 2012, «oltre l'80% del carico residuo era riferibile a debitori iscritti a ruolo per importi complessivamente pari o superiori a 500.000 euro (121.409 soggetti per un carico netto residuo da riscuotere pari a 452 miliardi di euro)».

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi