Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 14 dicembre 2013 alle ore 18:44.

My24
(Space24)(Space24)

Il partito dei Fratelli d'Italia ha ottenuto la possibilità di utilizzare il simbolo di An per il 2014 nelle elezioni europee. L'assemblea della Fondazione di Alleanza Nazionale ha infatti approvato con 290 sì la mozione di Meloni-La Russa-Alemanno per l'utilizzo del simbolo nel logo di Fratelli d'Italia.

Storace: uno scippo. Gasparri: inevitabile contenzioso
Il sì a Fratelli d'Italia a utilizzare il simbolo è contestato da Gasparri-Matteoli e dal gruppo di Menia-Poli Bortone che erano per un congelamento del simbolo. Le loro mozioni sono state ritirate e Gasparri minaccia un «inevitabile contenzioso» perché il tema della votazione non è considerato legittimo», anche perché la decisione «è stata presa da meno di un terzo degli aderenti alla Fondazione». Critico anche Francesco Storace (La Destra), che attacca: «290 voti sono un po' pochini per scippare un simbolo. E non servono nemmeno per andare in Europa. Dall'assemblea di 'An' roba senza vergogna»

La Russa e Meloni: primarie su uso simbolo e classe dirigente
In realtà per il via libera all'utilizzo del simbolo saranno convocate le primarie. «Per decidere su come usare in tutto o in parte il simbolo di Alleanza nazionale insieme a quello di Fratelli d'Italia e all'Officina per l'Italia immaginiamo un percorso di decisione con le primarie » ha dichiarato il presidente di Fdi Ignazio La Russa al termine dell'assemblea della fondazione. «Le primarie si terranno -ha aggiunto la leader Fdi Giorgia Meloni- anche per quanto riguarda la selezione della classe dirigente del soggetto che si va a costruire»

An: il patrimonio non si tocca, Pdl d'accordo
L'assemblea della fondazione An ha poi deciso che il patrimonio di An (circa 55 milioni di euro e una settantina di immobili) non si tocca. Nella mozione approvata sul possibile utilizzo del simbolo da parte di Fratelli d'Itallia, infatti, si legge che il Pdl dichiara che «nulla pretende del patrimonio di An che deve continuare ad essere gestito dalla Fondazione nella sua piena autonomia e secondo i dettami del suo statuto e il rispetto delle leggi»

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi