Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 18 dicembre 2013 alle ore 13:45.

My24
Corte dei conti (Sintesi Visiva)Corte dei conti (Sintesi Visiva)

Nel 2012, il riscosso da parte di Equitalia é diminuito in modo «sensibile» dagli 8,6 miliardi del 2011 a 7,5: una flessione dovuta sì alla crisi economica, ma anche «agli effetti dei numerosi interventi legislativi che hanno modificato l'ambito operativo del sistema della riscossione con lo scopo di rendere meno rigide e più vicine alle esigenze dei contribuenti le procedure di riscossione». Ad affermarlo è la Corte dei Conti nella relazione al Parlamento sulla gestione finanziaria di Equitalia per l'esercizio 2012.

Indebolita l'attività di recupero
I «numerosi» interventi legislativi «che hanno modificato l'ambito operativo del sistema della riscossione con lo scopo di rendere meno rigide e più vicine alle esigenze dei contribuenti le procedure di riscossione» stanno «limitando in modo significativo l'azione di Equitalia e rischiano di indebolire l'attività di recupero dell'evasione». In tale contesto, si legge nella relazione, «grande importanza ha rivestito la possibilità di pagare a rate le cartelle: ad oggi sono attive 2,1 milioni di rateazioni per un importo di 24 miliardi di euro.

Migliorata l'organizzazione di Equitalia
Nella relazione, la Corte apprezza il miglioramento organizzativo di Equitalia, il risultato economico positivo interamente destinato a riserve (1,7 milioni per Equitalia spa e 8,3 milioni per il Gruppo); nota la flessione dei ricavi dovuta ai minori incassi da aggio, alla riduzione dei volumi di riscossione e i minori rimborsi spese per contrazione delle attività esecutive e cautelari: ne consegue un calo dei costi di produzione, amministrativi e del personale. Il contenimento dei costi, già avviato, si é reso più stringente, dunque, a decorrere dall'esercizio 2013. Ultima nota, l'incertezza circa l'operatività di Equitalia nella riscossione dei Comuni e delle società partecipate, dopo la proroga a tutto il 2013 e la previsione di un Consorzio per la riscossione delle entrate comunali che potrà avvalersi del Gruppo Equitalia, ma senza definire tempi e modalità di partecipazione e funzionamento.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi