Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 27 ottobre 2014 alle ore 16:07.
L'ultima modifica è del 27 ottobre 2014 alle ore 18:12.

My24
Il ministro delle Finanze francese, Michel Sapin (Afp)Il ministro delle Finanze francese, Michel Sapin (Afp)

La Francia va incontro alle richieste della Commissione europea e annuncia una riduzione del deficit di bilancio di altri 3,6-3,7 miliardi, pari a una correzione dello 0,5% del deficit strutturale. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze Michel Sapin.

La Commissione, secondo le indiscrezioni raccolte, aveva chiesto a Parigi di raddoppiare la correzione portandola almeno allo 0,4% rispetto allo 0,2% previsto nel progetto di bilancio. Si tratta comunque di una concessione, perché secondo gli accordi Parigi dovrebbe apportare una correzione dello 0,8% al deficit strutturale.

Se la Commissione europea ritenesse che nel budget francese ci sono «gravi violazioni» degli obiettivi di riduzione del deficit, allora potrebbe prendere la dirompente decisione di rispedire al mittente la legge di bilancio con la richiesta di modifiche. I nuovi poteri attribuiti alla Commissione le consentono di farlo anche se finora non è mai accaduto.

Nella lettera inviata a Bruxelles, la Francia afferma che le risorse addizionali verranno dal minore costo degli interessi sul debito, dal minor contributo francese al bilancio dell’Unione Europea, dalla lotta all’evasione fiscale e dalla riduzione di una serie di sgravi fiscali alle aziende.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi