Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 gennaio 2015 alle ore 13:10.
L'ultima modifica è del 12 gennaio 2015 alle ore 18:17.

My24
John Elkann e Sergio Marchionne (foto di Mario Cianflone)John Elkann e Sergio Marchionne (foto di Mario Cianflone)

DETROIT - Fiat-Chrysler apre l'anno con una mossa a sorpresa: oltre 1.000 nuove assunzioni all'impianto di Melfi, dove si producono la Fiat 500X e la Jeep Renegade. Le persone «verranno inizialmente inserite con contratto interinale»; «una volta stabilizzati i volumi produttivi in ragione dell'andamento della domanda», ad essi «potrà essere proposto il nuovo contratto a tutele crescenti, attualmente in via di definitiva approvazione».

«Melfi diventerà il più grande stabilimento di produzione di auto in Italia» ha aggiunto Marchionne. Un annuncio che è stato anche il regalo di compleanno di Sergio Marchionne al premier Matteo Renzi. “Gli ho mandato un messaggio ieri per avvisarlo e fargli gli auguri”. Con le nuove assunzioni la capacità produttiva di Melfi sarà di oltre 1.100 auto al giorno, oltre 300mila unità l'anno”. D'altra parte - ha aggiunto - “le auto prodotte a Melfi sono attesissime sul mercato Usa”.

Marchionne, che sul palco della conferenza era affiancato dal presidente John Elkann, si è detto ottimista sull'andamento dei mercati nel 2015: “Europa, Stati Uniti e Brasile cresceranno tutti” e “le vendite del gruppo Fca saliranno oltre quota 5 milioni di unità”. Il manager ha detto che nella ricerca di un partner per Fca “non c'è alcuna restrizione. Potrebbe arrivare fra 12 mesi o fra 10 anni”.

Agli interinali si aggiungeranno «altre 350 persone temporaneamente trasferite dagli stabilimenti di Cassino e Pomigliano d'Arco»; sarà così possibile - conclude il comunicato del Lingotto - saturare totalmente le potenzialità produttive dell'impianto.
Il programma prevede che «già dalla prossima settimana saranno inseriti circa 300 nuovi lavoratori ai quali si aggiungeranno subito circa 100 persone provenienti dallo stabilimento di Cassino». Contestualmente, Fca ha annunciato ai sindacati la chiusura della Cassa integrazione straordinaria e il rientro immediato in fabbrica di tutti i 5.418 dipendenti dello stabilimento Sata.

La decisione di procedere alle nuove assunzioni - le prime dopo anni, negli impianti italiani del gruppo - arriva dopo gli «ottimi risultati in Italia e in Europa» ottenuti dai due modelli prodotti a Melfi. La Jeep Renegade è entrata a dicembre nella top ten dei modelli più venduti in Italia, mentre la 500X, che non è ancora stata presentata ufficialmente al pubblico, «è stata accolta molto positivamente, con circa 1.500 ordini già raccolti».

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi