Italia

6/8 Sinistra italiana-Sinistra ecologia libertà-Possibile

  • Abbonati
  • Accedi
    LEGGE ELETTORALE

    Legge elettorale: tante sigle in Parlamento e cresce la voglia di proporzionale

    Nei sondaggi la maggior parte di loro finisce sotto la voce “Altri”: sono i tanti piccoli partiti con scarse percentuali di voto che in Parlamento, anche grazie a deroghe sul regolamento, hanno propri gruppi autonomi. Un quadro complicato da un numero di cambi di casacca da primato (l’associazione Openpolis ne ha contati ben 469) e numerosi variazione di sigle: l’effetto è una babele di simboli e nomi in cui è difficile orientarsi. Una situazione che rischia di replicarsi nel nuovo Parlamento se, come sembra, dovesse prevalere il disegno di una legge elettorale proporzionale. Ecco otto sigle che ben pochi elettori sarebbero in grado di riconoscere al primo colpo

    6/8 Sinistra italiana-Sinistra ecologia libertà-Possibile

    Il nucleo originale è il gruppo di Sinistra Ecologia Libertà, formatosi a inizio legislatura. Questa componente si è poi fusa con Futuro a Sinistra (la scissione dal Pd guidata da Stefano Fassina) con l'aggiunta di alcuni di alcuni ex esponenti del Movimento 5 Stelle. Lo scorso febbraio il gruppo perde 16 deputati che passano con il nuovo Articolo 1–Movimento democratico e progressista. Contestualmente, abbandonando il sodalizio con Alternativa libera (ex “dissdidenti di M5S) arrivano però l'ex pd Pippo Civati e i deputati che fanno a lui riferimento. Il gruppo prende il nome di “Sinistra Italiana-Sinistra Ecologia Libertà-Possibile

    © Riproduzione riservata