Italia

1/6 Come funziona il Comitato antiterrorismo

  • Abbonati
  • Accedi

    Da Charlie ad Alfa 1: cosa significa il livello di allerta terrorismo

    Dopo gli ultimi attentati terroristici in Spagna, il Viminale ha tranquillizzato gli italiani ribadendo che «l'attenzione rimane altissima» e che per il nostro Paese «il livello della minaccia non cambia». Da qui la conferma dell'attuale livello di allerta 2, comunque alto, appena un gradino sotto a quello dell'”attacco in corso”. Ma cosa significa esattamente la “scala di allerta” della forze di sicurezza impegnate nel contrasto al terrorismo e chi decide il livello da adottare? Qui un breve approfondimento su questi temi.

    1/6 Come funziona il Comitato antiterrorismo

    In Italia, la fissazione del livello di allerta antiterrorismo viene decisa dal Governo su indicazione del Comitato di analisi strategica antiterrorismo (C.a.s.a.), un tavolo permanente coordinato dal ministro dell'Interno per la condivisione e la valutazione delle informazioni sulla minaccia terroristica interna ed internazionale. Alle sue riunioni partecipano rappresentanti delle Forze di Polizia (Polizia di Stato e Carabinieri), e le agenzie di intelligence (Aise, Aisi). Possibili anche contributi specialistici di Guardia di finanza e Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria. Composizione e modalità di lavoro del Casa sono previsti dal un decreto ministeriale del maggio 2004, che ha disciplinato anche il Piano nazionale per la gestione di eventi di natura giornalistica e l'eventuale unità di crisi.

    © Riproduzione riservata